giovedì 28 gennaio 2016

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA

Un Oscar vinto, quattro nominations, tre Golden Globes, il premio Mastroianni come miglior attrice emergente alla Mostra di Venezia: nei suoi primi venticinque anni di vita Jennifer Lawrence ha già ottenuto tutto quello che un attore/attrice desidera a volte per una carriera intera. Adesso torna al cinema (ma quando mai se n'era andata?) con Joy, diretto dal suo "mentore" David O. Russell, nei panni di una donna divenuta improvvisamente celebre per una fortunatissima invenzione... Occhi puntati quindi su di lei, ma anche sul buon Verdone (che in coppia con Albanese promette scintille), mentre resto abbastanza scettico sul remake di Point Break...


JOY
(di David O. Russell, Usa 2015)
Altro one-woman-show per la bellissima Jennifer Lawrence, alias Joy Mangano, mamma single con tre figli e moderna cenerentola che riesce a dare una svolta alla sua vita inventando il "mocio" lavapavimenti, con cui conquisterà il mondo... una perfetta storia americana, raccontata da David O. Russell che, per l'occasione, riunisce ancora una volta il suo cast di attori preferiti (oltre alla Lawrence, anche Bradley Cooper e Robert De Niro).
aspettativa: 
guarda il trailer




L'ABBIAMO FATTA GROSSA
(di Carlo Verdone, Italia 2016)
Un attore in disarmo, un investigatore in bolletta, una valigetta da un milione di euro... Il nuovo film di Carlo Verdone è un tentativo di rinverdire l'età d'oro della commedia all'italiana. A dargli man forte un partner d'eccezione, Antonio Albanese, per un'accoppiata super che, tra battute, ritmo, gag e risate, promette gran divertimento.
aspettativa: 
guarda il trailer





POINT BREAK
(di Ericson Core, Usa 2016)
Remake (a mio avviso non indispensabile) del celebre film di Kathryn Bigelow del 1991, con Patrick Swayze e Keanu Reeves. Lo dirige il californiano Ericson Core, con il beneplacito (si dice) della stessa Bigelow. La trama, volutamente esile (un agente dell' FBI si infiltra in una banda di criminali che praticano surf estremo) è un pretesto per girare le riprese acquatiche che, anche grazie al contributo del 3D, si preannunciano mirabolanti. Pellicola adrenalinica o solo un contenitore vuoto?
aspettativa: 
guarda il trailer


ESCONO ANCHE:

UNA VOLTA NELLA VITA (di Maria Castille Mention Schaar)
DORAEMON, IL FILM (di Yoshigiro Osugi, Giappone 2015 )


6 commenti:

  1. Caro Sauro, stavolta il "tuo" Verdone non mi ispira per niente. Ho brutti presentimenti.
    Buona serata.
    Mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauro! Lo sai, per me vedere Verdone è come avere un vecchio amico in casa: sono affezionato al comico romano, e i suoi film li vedo tutti. Detto questo, non nego che sia il trailer che il manifesto siano piuttosto agghiaccianti... ma mi voglio fidare!

      Elimina
  2. Curiosissima di vedere Joy! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io! C'è chi l'ha demolito senza pietà, chi invece l'ha apprezzato. A me più che altro suscita curiosità vedere come Russell tratterà questa storia americana fino al midollo... oltre, ovviamente, alla bellissima Jennifere (che - per noi maschietti - è sempre un ottimo motivo per andare al cinema ;) )

      Elimina
  3. pare che avessero chiesto a Reeves di prendere parte al remake e lui abbia risposto picche ( e credo di essere stata raffinata..) non posso credere che la mia adorata Kathryn abbia dato l'ok per un simile scempio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così pare, in verità... ma può darsi benissimo che sia una trovata pubblicitaria. Ad ogni modo, continuo ad avere grossi dubbi su questo tipo di operazioni, che stanno in piedi solo per l'aspetto commerciale. "Point Break" è un film di alto livello (superato, a mio avviso, solo da "Un mercoledi da leoni") e penso che per un regista girarne un remake sia una specie di suicidio artistico. Ma quando ci sono i soldi di mezzo...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...