sabato 22 aprile 2017

PERSONAL SHOPPER

(id.)
regia: Oliver Assayas(Francia, 2016)
cast: Kristen Stewart, Nora Von Waldstatten, Lars Eidinger, Andersen D. Lie
sceneggiatura: Oliver Assayas
fotografia: Yorick Le Saux
scenografia: Francois-Renaud Labarthe
montaggio: Marion Monnier
durata: 105 minuti
giudizio: 

trama:  La venticinquenne Maureen vive e lavora a Parigi come personal shopper per la diva Keira. Dopo l'improvvisa morte del fratello per arresto cardiaco scoprirà di avere (forse) la capacità di comunicare con i defunti, e soprattutto con lui.

giovedì 20 aprile 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (20 - 26 APRILE)

La Tenerezza, il nuovo film di Gianni Amelio, è il titolo più atteso della settimana entrante (esce il 24): un film di Amelio è sempre degno di visione, per la delicatezza e la profondità di stile che da sempre contraddistinguono il regista calabrese, qui circondato anche da un cast super-lusso per una produzione di casa nostra.

Per chi invece preferisce le atmosfere "complicate" dei meccanismi umani, da non perdere sicuramente Le cose che verranno, nuovo lungometraggio della promettente francese Mia Hansen-Love. Tutto l'opposto del muscolare e solidissimo thriller americano Boston, caccia all'uomo, sui fatti della tragica maratona del 2013. Chi invece ama i blockbuster movimentati e fracassoni, ecco arrivare il secondo capitolo dei Guardiani della Galassia.

martedì 18 aprile 2017

BOX OFFICE (13 - 16 APRILE 2017)

Format che vince non si cambia. Il pubblico di fedelissimi di Fast and Furious non vuole saperne di assuefarsi al genere... con risultati da capogiro: sei milioni di euro nel primo weekend (e manca ancora il dato di lunedì, giorno festivo) con tanti saluti alla critica e ai detrattori.

Dietro, a distanza siderale, discreti gli esordi delle due commedie italiane appena uscite (Moglie e marito e Lasciati andare), mentre pianino pianino anche il "piccolo" grande film di Aki Kaurismaki comincia a conquistarsi un esiguo (ma sempre in crescita) zoccolo duro di appassionati.

sabato 15 aprile 2017

L' ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA

(Toivon tuolla puolen)
regia: Aki Kaurismaki(Finlandia, 2017)
cast: Sakari Kuosmanen, Sherwan Haji, Ikka Koivula, Kati Outinen
sceneggiatura: Aki Kaurismaki
fotografia: Timo Salminen
scenografia: Markku Patila
montaggio: Samu Heikkila
durata: 98 minuti
giudizio: 

trama:  Il commerciante infelice Wilkstroem e il giovane rifugiato siriano Khaled non hanno apparentemente niente in comune, tranne la voglia di rifarsi una nuova vita. Un giorno però i loro destini si incroceranno all'interno di un tristissimo ristorante di periferia, che la nuova gestione vorrebbe trasformare in un rinomato sushi-bar...

mercoledì 12 aprile 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (12 - 19 APRILE)

Personal Shopper di Oliver Assayas è il film che sento di consigliarvi per le vacanze pasquali: storia intrigante, ambigua. sempre in bilico tra irrealtà e pragmatismo, potrebbe essere la sorpresa nell'uovo di Pasqua... nessuna sorpresa invece su Fast & Furious 8 : squadra e format vincenti non si cambiano, mentre l'oscuro e ambiguo Planetarium fa registrare il debutto al cinema della figlia di Johnny Depp.

E l'Italia?  Sempre e solo commedie, sempre e solo con gli stessi personaggi: per chi si accontenta...

lunedì 10 aprile 2017

BOX OFFICE (6 - 9 APRILE 2017)

Arrivano i primi caldi, i weekend con il sole... e puntualmente il cinema si squaglia: incassi a picco e pochissime sorprese (tra cui quella, molto gradita, di Aki Kaurismaki, che entra nella top ten con una media/schermo molto alta). Ma le cifre sono davvero risibili, guardare per credere.

sabato 8 aprile 2017

ELLE

(id.)
regia: Paul Verhoeven (Francia, 2016)
cast: Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny, Cherles Berling
sceneggiatura: David Birke
fotografia: Stéphane Fontaine
scenografia: Laurent Ott
montaggio: Job Ter Burg
musica: Anne Dudley
durata: 130 minuti
giudizio: 

trama:  La vita di Michèle, affascinante e risoluta imprenditrice cinquantenne, cambia in maniera drastica quando viene aggredita e violentata a casa sua da un malintenzionato. Per nulla intimorita dall'accaduto, la donna continuerà a lavorare e vivere come se nulla fosse successo, salvo intraprendere una folle e morbosa indagine personale sull'identità del suo aggressore. 

giovedì 6 aprile 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTMANA (6 - 11 APRILE)

"L'altro volto della speranza"
Addirittura quindici i film in uscita questa settimana, un numero assurdo e spropositato fuori da ogni logica distributiva (e dal buonsenso).

Tralasciando i soliti onnipresenti popcorn movies (Power Rangers, Underworld, I Puffi) tutte le attenzioni dei cinefili sono rivolte al nuovo film del grande Aki Kaurismaki, che ha entusiasmato e commosso Berlino.

Intriganti (sulla carta) anche due coraggiosi film italiani a basso budget come The Startup e Piccoli crimini coniugali, mentre fa sempre piacere vedere un nuovo lavoro di Jim Sheridan, cineasta poco prolifico ma di indubbio valore... buon divertimento!

martedì 4 aprile 2017

BOX OFFICE (30 MARZO - 2 APRILE 2017)

La Bella e la Bestia domina ancora una volta il box office della settimana e si prepara a sfondare il muro dei 20 milioni di euro, cifra inimmaginabile alla vigilia e anche record stagionale, davvero clamoroso per un film uscito in questo periodo dell'anno (storicamente poco favorevole per il botteghino).

Inoltre, scorrendo la classifica assoluta, notiamo che ai primi quattro posti ci sono quattro film usciti lontano dalle feste natalizie, anche questo dato insolito e significativo per rivedere (e di parecchio) le logiche distributive del nostro paese. E' comunque un anno d'oro per la Disney, con quattro film nei primi dieci e quasi 60 milioni di incasso complessivo: la casa di Topolino i suoi interessi sa farli eccome...

domenica 2 aprile 2017

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

(id.)
regia: Giovanni Veronesi (Italia, 2017)
cast: Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini, Nino Frassica
sceneggiatura: Giovanni Veronesi, Ilaria Macchia, Andrea Paolo Massara
fotografia: Giovanni Canevari
scenografia: Marco Martucci
montaggio: Patrizio Marone
musica: Negramaro
durata: 103 minuti
giudizio: 

trama:  Sandro e Luciano sono due giovani camerieri romani entrambi con un sogno nel cassetto: uno spera di diventare scrittore, l'altro di aprire un ristorante a Cuba sfruttando la licenza per il wi-fi (quasi introvabile sull'isola). Una volta decisi a fare il grande passo, a L'Avana saranno accolti da Nora, una ragazza italiana un po' ritardata che vive lì ormai da tempo...

giovedì 30 marzo 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (30 MARZO - 5 APRILE)



Ben dodici i film in uscita nel weekend, la maggior parte dei quali come al solito andrà incontro a grossi problemi di distribuzione, ma ormai ci siamo abituati. Siamo curiosi di assistere alla versione americana (la prima con attori in carne ed ossa) del cult giapponese Ghost in the Shell, con la cyborg supersexy Scarlett Johansson già idolo dei maschietti (vedere il trailer per credere...)

Il consiglio della settimana va però a un piccolo film britannico, già applaudito all'ultima Mostra di Venezia: si tratta de Il Viaggio - The Journey, cronaca di un immaginario road-movie che vede come protagonisti i leader delle due fazioni protestanti e cattoliche irlandesi, in guerra da sempre, interpretati da due vecchi marpioni come Timothy Spall e Colm Meaney, davvero superlativi. Cercatelo, e non ve ne pentirete!

martedì 28 marzo 2017

FUKUSHIMA: A NUCLEAR STORY (ATOMIC DAY)

L' 11 marzo scorso si è celebrato il sesto anniversario del disastro nucleare di Fukushima, causato dal terribile terremoto (e dal conseguente tsunami) che che colpì il Giappone, causando una delle più terribili tragedie del nuovo millennio. SOLARIS e altri blog amici hanno voluto ricordare l'evento a modo loro, e cioè parlando di cinema, in modo da poter dare il loro piccolo contributo a non dimenticare e sensibilizzare i propri lettori sull'argomento.


FUKUSHIMA: A NUCLEAR STORY
(id.)
regia: Matteo Gagliardi (Usa, 2016)
cast: Pio D'Emilia, Massimo Dapporto (voce), Willem Dafoe (voce)
sceneggiatura: Matteo Gagliardi, Pio D'Emilia, Christine Reinhold
fotografia: Kenji Higuchi, Guillaume Bresson
montaggio: Matteo Gagliardi
musica: Fabrizio Campanelli
durata: 84 minuti

trama:  Che cosa successe davvero a Fukushima l' 11 marzo 2011? Quali furono (e quali sono tuttora) le conseguenze del disastro che distrusse la centrale nucleare? La coraggiosa indagine a tutto campo del reporter italiano Pio D'Emilia aiuta a far luce sulla vicenda.   

lunedì 27 marzo 2017

BOX OFFICE (23 - 26 MARZO 2017)

Quattordici milioni in due settimane e un successo che non accenna a diminuire: La Bella e la Bestia si avvia a diventare il film più visto in assoluto dell'anno, cosa rarissima per un titolo uscito dopo gli Oscar e in un periodo da sempre poco redditizio sul fronte incassi. Insomma, la Disney fa ancora centro, e considerando anche i risultati di Oceania, Pets e Rogue One la stagione per il colosso americano può considerarsi trionfale.

Dispiace invece, davvero, constatare il mezzo flop del nostro Giovanni Veronesi: è un peccato perchè il suo Non è un paese per giovani è un film molto più bello e complesso di come appare... Veronesi sconta la diffidenza del pubblico italiano nei suoi confronti, che lo considera ancora un regista "superficiale" e di cassetta, nonostante abbia dimostrato di non saper girare solo i Manuali d'amore ma anche film ben più profondi e interessanti.

Buone notizie invece sul fronte Elle: il film di Verhoeven, malgrado le pochissime sale in cui è stato confinato, fa registrare una media/schermo altissima: segno evidente che, per fortuna, il pubblico ha ancora voglia del buon cinema...

venerdì 24 marzo 2017

LOVING

(id.)
regia: Jeff Nichols (Usa, 2016)
cast: Joel Edgerton, Ruth Negga, Marton Csokas, Nick Kroll, Michael Shannon
sceneggiatura: Jeff Nichols
fotografia: Adam Stone
scenografia: Chad Keith
montaggio: Julie Monroe
musica: David Wingo
durata: 123 minuti
giudizio: 

trama:  Virginia, 1958. Richard e Mildred Loving (lui bianco, lei nera), si sposano in segreto contravvenendo alle leggi segregazioniste dell'epoca che vietano i matrimoni interrazziali. Scoperti e condannati all'esilio, dovranno aspettare quasi dieci anni prima che la Corte Suprema degli Stati Uniti consideri ufficialmente illegittima la loro sentenza di condanna.   

giovedì 23 marzo 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (23 - 29 MARZO)

Nove film in uscita in questo weekend, e la prossima settimana saranno anche di più... un sovraffollamento assurdo che non consente adeguata distribuzione e a cui nessuno sembra voler porre rimedio malgrado le continue prese di posizione degli addetti ai lavori.

Peccato, perchè si rischia di mandare al "massacro" titoli interessantissimi. Io comunque consiglio vivamente Elle di Paul Verhoeven e anche (voglio sbilanciarmi!) Non è un paese per giovani di Veronesi. Per gli amanti dell'animazione arriva invece l'acclamatissimo La Tartaruga Rossa.

lunedì 20 marzo 2017

BOX OFFICE (16 - 19 MARZO 2017)

Clamoroso exploit al botteghino per La Bella e la Bestia: ben sette milioni di euro raggrenellati in un solo weekend, con una media/schermo di ottomila... roba che quest'anno non si è vista nemmeno per Natale! Va da sè che la concorrenza era praticamente inesistente, però considerati i tempi che corrono è un risultato decisamente oltre ogni aspettativa.

Alle sue spalle però il vuoto: dispiace soprattutto per un buon film come Loving, che porta a casa la risibile cifra di 150mila euro, mentre come da previsione incassano benino (in proporzione alle sale in cui erano proiettati) due film di genere, quasi solo per appassionati, come The Ring 3 e John Wick 2.

sabato 18 marzo 2017

LA LUCE SUGLI OCEANI

(The light between oceans)
regia: Derek Cianfrance (Usa, 2016)
cast: Michael Fassbender, Alicia Vikander, Rachel Weisz, Caren Pistorius, Florence Clery
sceneggiatura: Derek Cianfrance
fotografia: Adam Arkapaw
scenografia: Sophie Nash
montaggio: Jim Helton, Ron Patane
musica: Alexandre Desplat
durata: 132 minuti
giudizio: 

trama:  Una coppia sterile "adotta" segretamente (e illegalmente) una bambina abbandonata, trovata, insieme a un uomo morto, dentro una barca arenatasi sotto al faro in cui vivono. La bambina diventerà la loro luce e unica ragione di vita, ma quando dopo qualche anno la madre naturale si farà viva reclamando la piccola, le cose si complicheranno terribilmente...   

giovedì 16 marzo 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (16 - 22 MARZO)


Arriva in sala Loving, altro film "reduce" dalla Notte degli Oscar e sempre con il tema dei diritti civili in evidenza: le tematiche e l'ambientazione sono speculari a quelle de Il diritto di contare, uscito la settimana scorsa (scelta che, personalmente, non trovo molto azzeccata...), vedremo come risponderà il pubblico.

Il campione d'incassi della settimana dovrebbe comunque essere La Bella e la Bestia, versione con attori "veri" del celebre cartoon del 1991 e anche questa volta prodotto dalla Disney. Occhio anche a due film "di nicchia" come John Wick 2  e The Ring 3, che possono sempre contare su un discreto zoccolo duro di appassionati...

lunedì 13 marzo 2017

BOX OFFICE (9 - 12 MARZO 2017)

La scimmia nuda balla, direbbe Gabbani... Kong: Skull Island vince a mani basse il botteghino settimanale, staccando Logan e la sorpresa (ma fino a un certo punto) Il diritto di contare, edificante e politicamente corretta storia americana, di buona presa sul pubblico. Maluccio invece gli incassi dell'ultimo Ozpetek, ormai lontanissimo dai numeri dei tempi d'oro. Ma quest'anno il box-office è stato avaro un po' con tutti...

sabato 11 marzo 2017

IL DIRITTO DI CONTARE

(Hidden Figures)
regia: Theodore Melfi (Usa, 2016)
cast: Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monae, Kevin Costner, Kirsten Dunst, Mahershala Ali
sceneggiatura: Theodore Melfi, Allison Schroeder
fotografia: Mandy Walker
scenografia: Stephanie Carrol
montaggio: Peter Teschner
musica: Pharrell Williams, Hans Zimmer, Benjamin Wallfish
durata: 127 minuti
giudizio: 

trama:  Stati Uniti, fine anni '60: tre donne di colore, esperte in ingegneria e matematica, vengono assunte dalla NASA per dare man forte agli scienziati americani durante la "corsa allo spazio". Il loro contributo sarà determinante per mandare in orbita il primo satellite a stelle e strisce, ma dovranno lottare parecchio per veder riconosciuto il loro ruolo in un Paese dove il colore della pelle è ancora oggetto di discriminazioni.

giovedì 9 marzo 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (8 - 15 MARZO)

Il diritto di contare
Nella settimana della Festa della Donna ecco arrivare in sala Il diritto di contare, onesta e toccante biografia di tre ragazze di colore che nell'America degli anni '60 combatterono per emanciparsi: agli Oscar è stato snobbato ma il film è degnissimo di visione. Per chi invece predilige i drammoni romantici, esotici e strappalacrime, La luce sugli oceani potrebbe essere il titolo che fa per voi (a Venezia è stato sonoramente fischiato, ma il pubblico pagante ha altri metri di giudizio...)

E poi non sottovaluterei nemmeno Il Padre d'Italia, opera seconda del giovane Fabio Mollo: non fosse altro perchè quando ci sono due attori Luca Marinelli e Isabella Ragonese la visione è quasi obbligatoria!

lunedì 6 marzo 2017

BOX OFFICE (2 - 5 MARZO 2017)

Logan, l'ultimo Wolverine (ma sarà poi vero?) vince agevolmente la classifica settimanale, e non c'erano dubbi in proposito... le sorprese (in positivo) arrivano però da due film ritenuti per "palati fini", ovvero Jackie e Moonlight, entrambi distribuiti dalla benemerita Lucky Red: sfruttando anche i buoni risultati agli Oscar, le due pellicole ottengono risultati ragguardevoli in considerazione dello scarso numero di sale in cui sono state proiettate.

A dimostrazione, ancora una volta, che il buon cinema è ancora richiesto e gradito dagli appassionati, se solo si avesse un po' più di coraggio nel farglielo vedere!

sabato 4 marzo 2017

MANCHESTER BY THE SEA

(id.)
regia: Kenneth Lonergan (Usa, 2016)
cast: Casey Affleck, Lucas Hedges, C.J. Wilson, Kyle Chandler, Michelle Wiliams, Gretchen Mol
sceneggiatura: Kenneth Lonergan
fotografia: Jody Lee Lipes
scenografia: Ruth De Jong
montaggio: Jennifer Lame
musica: Lesley Barber
durata: 137 minuti
giudizio: 

trama:  L'artigiano tuttofare Lee Chandler è costretto a tornare al suo paese nativo, Manchester by the Sea, a causa della tragica morte del fratello. Qui ritroverà la sua ex moglie, i (pochi) amici di un tempo, un mare di problemi, e soprattutto un nipote adolescente difficile da accudire...

venerdì 3 marzo 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (1 - 7 MARZO)

Gli Oscar sono passati ma il buon cinema per fortuna non va in vacanza: quattro uscite importanti questa settimana, a cominciare da quel Logan che vede per l'ultima volta sullo schermo (ma sarà poi vero?) la figura di Wolverine, uno dei supereroi più amati dal suo pubblico e interpretato sempre da Hugh Jackman.

Attenzione però anche al tedesco Vi presento Toni Erdmann, film (si dice) già cult in patria, trionfatore agli ultimi EFA (gli oscar europei) e vero e proprio "caso" cinematografico dell'anno in Germania: una commedia grottesca e irriverente, caustica ma anche profondamente umana, che innegabilmente ci incuriosisce. Così come ci incuriosisce il ritorno al cinema di un regista importante, quel Ferzan Ozpetek così amato dal pubblico italiano, eppure in caduta libera (artisticamente ed economicamente) dopo le ultime deludenti opere.

Infine, attenzione anche al "mascellone" Ben Affleck: come attore non lo abbiamo mai preso troppo sul serio, ma come regista finora non ha mai sbagliato un film. E questo affresco storico-letterario sul Proibizionismo americano degli anni '30 potrebbe rivelarsi una piacevolissima sorpresa...

mercoledì 1 marzo 2017

T2 TRAINSPOTTING

(id.)
regia: Danny Boyle (Gb, 2017)
cast: Ewan McGregor, Johnny Lee Miller, Robert Carlyle, Ewen Bremner, Anjela Nedjalkova, Kelly MacDonald
sceneggiatura: John Hodge
fotografia: Anthony Dod Mantle
scenografia: Mark Tildesley
montaggio: Jon Harris
musica: Allan Jenkins
durata: 117 minuti
giudizio: 


trama:  Mark Renton torna a Edimburgo dopo la rocambolesca fuga all'estero di vent'anni prima, conclusasi con 20mila sterline in saccoccia e l'illusione di una vita "normale". Ma ora l'illusione è finita e non gli resta altro che l'amicizia dei vecchi compagni di siringa, Spud e Sick Boy, riluttanti ma disposti a perdonarlo. Dovrà però fare i conti con lo psicopatico Begbie, evaso di prigione e deciso ad ammazzarlo a mani nude, ad ogni costo...

lunedì 27 febbraio 2017

L'OSCAR CHE NON TI ASPETTI...



L'Oscar 2017 entrerà nella storia per la più colossale gaffe in diretta tv del nuovo millennio: Warren Beatty e Faye Dunaway annunciano la vittoria di "La La Land" come miglior film, ma aprono la busta sbagliata... poi, tra l'imbarazzo generale, ecco la grande sorpresa: vince "Moonlight", premio politicissimo ed esagerato per un film non più che discreto, ma che ha avuto la fortuna di uscire nell'anno giusto (quello del "black power" e delle polemiche contro Donald Tump). Sulla stessa falsariga tutta la cerimonia, tra premi "neri" (Maershala Ali e Viola Davis) e anatemi contro il nuovo presidente (come quello di Asghar Farhadi, miglior film straniero per "Il cliente"). Peccato per "Fuocoammare", sconfitto da un documentario di otto ore che probabilmente nessuno vedrà... 

venerdì 24 febbraio 2017

OSCAR 2017 : PRONOSTICI, COMMENTI, DUBBI, SPERANZE. DITE LA VOSTRA !


Sarà l'anno del musical, e su questo non ci sono mai stati dubbi in proposito: Hollywood celebra se stessa rispolverando un genere antico, classico, spettacolare, che ogni tanto rispunta fuori dai capannoni dorati degli Studios... La La Land è un buon prodotto d'intrattenimento costruito apposta per fare incetta di statuette: è sicuramente il miglior film tra quelli in gara, ma altrettanto sicuramente non è il miglior film dell'anno. L'Academy, si sa, respinge con chirurgica precisione tutto quello che non rientra nei suoi canoni, e per questo non è il caso di fare drammi se tra i candidati mancano all'appello nomi in apparenza imprescindibili come quelli di Pablo Larraìn, Martin Scorsese, Xavier Dolan, Paul Verhoeven, Clint Eastwood (e, in campo attoriale, quelli di Amy Adams, Tom Hanks, Michael Keaton... per non parlare poi di quelli che, anche se ci sono, dovrebbero stravincere e invece non vinceranno, come Natalie Portman e Viggo Mortensen). 

Per noi italiani però l'Oscar significa soprattutto documentario: il bellissimo Fuocoammare di Gianfranco Rosi è in corsa per la statuetta e ci piacerebbe tanto che il lungo percorso iniziato lo scorso anno con la vittoria a Berlino e poi proseguito in tutto il mondo avesse il suo lieto fine. Ce lo auguriamo.

Qui di seguito comunque, come ogni anno, ci sono i miei commenti e i miei pronostici sulla lunga notte del 26 febbraio: se qualcuno di voi ha voglia/piacere/desiderio di commentare ed esprimere la sua opinione... si faccia avanti: cosa c'è di più cinefilo che discutere sugli Oscar??? L'appuntamento è per domenica prossima!   

mercoledì 22 febbraio 2017

JACKIE

(id.)
regia: Pablo Larraìn (Usa, 2016)
cast: Natalie Portman, Peter Sarsgaard, John Hurt, Greta Gerwig, Billy Crudup
sceneggiatura: Noah Oppenheim
fotografia: Stèphane Fontaine
scenografia: Jean Rabasse
montaggio: Sebastian Sepulveda
musica: Mica Levi
durata: 91 minuti
giudizio: 

trama:  Le 96 ore successive all'omicidio di John Fitzgerald Kennedy viste dalla parte della ormai ex first-lady Jacqueline (detta "Jackie"), costretta a dibattersi tra il dolore lacerante per la morte del marito, la preparazione dei funerali di Stato e le schermaglie politiche di chi vorrebbe subito insediarsi al suo posto alla Casa Bianca...

martedì 21 febbraio 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (23 - 28 FEBBRAIO)

Settimana ricca di uscite di qualità quella che comincia giovedì (post anticipato di un paio di giorni per lasciare posto agli Oscar)

Arrivano infatti quattro pellicole importanti e comunque degne di visione, a cominciare dallo splendido Jackie di Pablo Larrain, già ammirato a Venezia e finalmente sui nostri schermi. Ma grande attesa anche per Trainspotting 2, di nuovo con Danny Boyle alla regia e con gli stessi protagonisti di vent'anni fa, oltre a Barriere (di e con Denzel Washington) e il kolossal cinese The Great Wall, che segna il ritorno in grande stile di Zhang Yimou.

Non c'è che l'imbarazzo della scelta... buona visione!

lunedì 20 febbraio 2017

BOX OFFICE (16 - 19 GENNAIO 2017)

Le "sfumature" consolidano senza troppi problemi il loro primato al botteghino, pur senza sfondare: intendiamoci, l'incasso è ragguardevole (12 milioni di euro in dieci giorni) ma ben lontano dai 20 del primo capitolo, a conferma di una stagione cinematografica piuttosto avara di incassi (siamo ancora sotto di un buon 40% rispetto a un anno fa).

Soffre, ancora una volta, il cinema d'autore: molto deludenti, infatti, i risultati di due pellicole in corsa per l'Oscar come Manchester by the sea e Moonlight (meno di mezzo milione il primo, addirittura fuori dalla top ten l'altro), mentre continua la striscia positiva di La La Land, ormai lanciato verso i 7 milioni e con la concreta possibilità di compiere un nuovo exploit dopo la Notte delle Stelle, che verosimilmente dovrebbe incoronarlo vincitore...

sabato 18 febbraio 2017

MOONLIGHT

(id.)
regia: Barry Jenkins (Usa, 2016)
cast: Trevante Rhodes, Andrè Holland, Mahershala Ali, Janelle Monàe, Naomie Harris
sceneggiatura: Barry Jenkins 
fotografia: James Laxton
scenografia: Hannah Beachler
montaggio: Joi McMillon, Nat Sanders
musica: Nicholas Britell
durata: 110 minuti
giudizio: 


trama:  Infanzia, adolescenza e maturità del giovane Chiron, ragazzo nero, omosessuale, cresciuto nell'inferno dei bassifondi di Miami in mezzo a droga, sporcizia, violenza, e una famiglia disastrata. Grazie all'aiuto del suo unico amico e di una coppia di spacciatori, riuscirà a sopravvivere e accettare la propria sessualità     

giovedì 16 febbraio 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (16 - 22 FEBBRAIO)

Gli Oscar si avvicinano e di conseguenza aumentano le uscite dei film che possono realisticamente ambire alle preziose statuette. Questa settimana è il turno di due pellicole importanti come Moonlight e Manchester By The Sea, pluricandidate agli Academy Awards e già vincitrici di svariati premi collaterali... difficilmente sbancheranno al botteghino ma la visione è d'obbligo per i cinefili "doc", anche in vista di un commento ragionato sulla Notte delle Stelle.

Per il resto, difficile aspettarsi qualcosa di buono dall'ennesimo episodio di Residenti Evil (già "stanco" fin... dal manifesto) e dal britannico Autobahn (il motivo del titolo in tedesco resta un mistero) che quantomeno schiera un cast importante.

lunedì 13 febbraio 2017

BOX OFFICE (9 - 12 FEBBRAIO 2017)


Nonostante la concorrenza di Sanremo, le Cinquanta sfumature di nero dominano il weekend rispettando le previsioni: 6,5 milioni di euro in tre giorni, una cifra forse non da record (il primo capitolo arrivò quasi a 20 milioni complessivi) ma ragguardevolissima in considerazione del calo generalizzato degli incassi di quest'anno. Continuano anche le ottime performance di La La Land e Hacksaw Ridge, mentre L'ora legale di Ficarra e Picone è il secondo film italiano ad entrare nella top-ten assoluta, un risultato del tutto inaspettato alla vigilia...

sabato 11 febbraio 2017

SMETTO QUANDO VOGLIO - MASTERCLASS

(id.)
regia: Sydney Sibilia (Italia, 2017)
cast: Edoardo Leo, Stefano Fresi, Greta Scarano, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Giampaolo Morelli, Libero De Rienzo, Pietro Sermonti, Lorenzo Lavia, Marco Bonini, Valeria Solarino, Luigi Lo Cascio
sceneggiatura: Sydney Sibilia, Francesca Manieri, Luigi Di Capua 
fotografia: Vladan Radovic
scenografia: Alessandro Vannucci
montaggio: Gianni Vezzosi
musica: Michele Braga
durata: 118 minuti
giudizio: 


trama:  Pietro Zinni, ancora in carcere per traffico di droga (dopo la condanna per i fatti del primo film) si vede offrire dal commissario di polizia Paola Coletti un'inaspettata scappatoia per la libertà: dovrà ricostituire (clandestinamente) la vecchia "banda" di ricercatori per ripulire la città dagli spacciatori di droghe sintetiche ancora in circolazione.

giovedì 9 febbraio 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (8 - 15 FEBBRAIO)

E' la settimana del Festival di Sanremo e di conseguenza le uscite cinematografiche sono ridotte al lumicino. Con un'unica, grande eccezione: tornano le "sfumature", stavolta dipinte di nero, secondo capitolo tratto dalla fortunatissima collana erotico-letteraria scritta da E.L. James e campione d'incassi anche al cinema... il primo film, a sorpresa, sbancò i botteghini anche in Italia: e, per quanto sia grottesco dirlo, è l'ultima speranza dell'industria cinematografica per risollevare gli asfittici incassi della stagione. 


Se siamo messi bene o male sta a voi dirlo...

martedì 7 febbraio 2017

LA BATTAGLIA DI HACKSAW RIDGE

(Hacksaw Ridge)
regia: Mel Gibson (Usa, 2016)
cast: Andrew Garfield, Vince Vaughn, Sam Worthington, Hugo Weaving
sceneggiatura: Andrew Knight, Robert Schenkkan 
fotografia: Simon Duggan
scenografia: Barry Robison
montaggio: John Gilbert
musica: Rupert Gregson-Williams
durata: 139 minuti
giudizio: 


trama:  Nel 1942 il 23enne Desmond T. Doss si arruola nell'esercito americano nonostante la sua religione (avventista) gli impedisca di toccare qualsiasi tipo di arma. Spedito sul fronte giapponese come assistente medico, riuscirà a salvare 75 commilitoni senza mai imbracciare il fucile, ricevendo per questo la Medaglia d'Onore del Governo degli Stati Uniti. 

lunedì 6 febbraio 2017

BOX OFFICE (2 - 5 FEBBRAIO 2017)

La La Land conquista di prepotenza il primo posto del botteghino settimanale: 1,6 milioni di euro nel weekend per un incasso complessivo di oltre 4: niente male per essere un musical, genere mai troppo amato nel nostro paese (soprattutto dagli uomini...)

Alle sue spalle ottimi gli incassi del redivivo M. Night Shyamalan e (ancora) dei sempre più sorprendenti Ficarra e Picone. Risultato invece non brillantissimo per il sequel di Smetto quando voglio, ed è un peccato perchè il film è davvero molto, molto carino (ne parleremo presto)

sabato 4 febbraio 2017

SILENCE

(id.)
regia: Martin Scorsese (Usa, 2016)
cast: Andrew Garfield, Adam Driver, Liam Neeson, Issei Ogata, Tadanobu Asano, Shinja Tsukamoto, Yosuke Kubozuka, Ciaran Hinds
sceneggiatura: Jay Cocks, Martin Scorsese
fotografia: Rodrigo Prieto
scenografia: Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo
montaggio: Thelma Schoonmaker
musica: Kim Allen Kluge, Kathryn Kluge
durata: 161 minuti
giudizio: 


trama:  Nel XVII secolo due giovani gesuiti portoghesi partono per il Giappone alla ricerca del loro mentore Padre Ferreira, che secondo alcune testimonianze parrebbe aver abiurato la propria fede in favore del buddismo. Arrivati nel paese del Sol Levante incontreranno la sparuta comunità cristiana, la cui religione è considerata fuorilegge dal governo locale e soggetta a cruente e spietate persecuzioni.

giovedì 2 febbraio 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (2 - 7 FEBBRAIO)

Settimana "fiacca" in fatto di uscite, con pochi titoli davvero appetibili: aspettiamo con curiosità il secondo capitolo di Smetto quando voglio, più che altro per vedere se riuscirà ad essere divertente e caustico come il primo (non potendo più contare sull'effetto-sorpresa...). Sempre meglio, in ogni caso, del retorico e sanguinario Hacksaw Ridge, incomprensibilmente apprezzato dall'Academy, e del melenso A United Kingdom.

Resta soltanto il nuovo film di Ang Lee: uno che ultimamente confeziona pellicole patinate e ruffianissime, ma tecnicamente ineccepibili. Dovessi scegliere, le mie preferenze ricadrebbero senz'altro su di lui...

lunedì 30 gennaio 2017

BOX OFFICE (26 -29 GENNAIO 2017)

Buon debutto al botteghino per La La Land, al secondo posto assoluto nel box-office settimanale ma con la migliore media/schermo: non era affatto scontato, considerando che il musical è sempre un genere molto particolare a cui lo spettatore "generalista" non si affeziona facilmente. E se, come probabile, il film di Damien Chazelle dovesse fare incetta di Oscar, il risultato finale potrebbe essere ancora più brillante.

sabato 28 gennaio 2017

LA LA LAND

(id.)
regia: Damien Chazelle (Usa, 2016)
cast: Ryan Gosling, Emma Stone, J.K. Simmons, John Legend, Rosemarie DeWitt
sceneggiatura: Damien Chazelle
fotografia: Linus Sandgren
scenografia: David Wasco
montaggio: Tom Cross
musica: Justin Hurwitz
durata: 128 minuti
giudizio: 

trama:  Sebastian, pianista jazz spiantato, e Mia, aspirante attrice in cerca di fortuna, si incontrano a Hollywood tra un provino e l'altro e si innamorano perdutamente... ma la loro storia d'amore sarà messa a dura prova dai propri destini e dalle rispettive scelte professionali.

giovedì 26 gennaio 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (26 GENNAIO - 1 FEBBRAIO)


Quattordici nomination agli Oscar, il trionfo ai Golden Globes, la calorosa accoglienza ai festival e gli applausi del pubblico trepidante: è (finalmente) il weekend di La La Land, il film di Damien Chazelle che tutti attendono e che rilancia il musical hollywoodiano, genere intramontabile che ogni volta rinasce dalle sue ceneri... sono davvero curioso di vedere come risponderà il pubblico italiano, l'ultimo in ordine di tempo ad ammirare il film. Godiamoci lo spettacolo!

martedì 24 gennaio 2017

OSCAR 2017 : LE NOMINATIONS


Sarà l'anno di La La Land, e su questo non c'erano dubbi in proposito: Hollywood celebra se stessa rispolverando il musical, genere classico, immortale, che fa rivivere gli anni d'oro della Mecca del Cinema e piace a tutte le latitudini. Dopo l'ottima accoglienza ricevuta alla Mostra di Venezia e il trionfo ai Golden Globes, per il film di Damien Chazelle la strada verso gli Oscar sembra davvero tutta in discesa... anche perchè, e qui perdonerete la nota polemica, molti validi avversari sono stati sistematicamente (e inspiegabilmente) fatti fuori dall'Academy. Si ha un bel dire che la qualità dei film in competizione quest'anno non è eccelsa, ma che fine hanno fatto Martin Scorsese, Pablo Larraìn, Xavier Dolan, Clint Eastwood? E dove sono le candidature, sulla carta imprescindibili, di Amy Adams, Michael Keaton, Tom Hanks... specie se a confronto con la generosità verso un film rozzo e sgraziato come Hacksaw Ridge? Beh, quest'anno ci sarà di che discutere.

Per noi italiani invece le speranze su concentrano soprattutto su Fuocoammare di Gianfranco Rosi: il documentario su Lampedusa e i suoi migranti, Orso d'oro a Berlino, dopo essere stato escluso dalla cinquina dei film stranieri è rientrato dalla porta (altrettanto nobile) del miglior documentario. E ci piacerebbe tanto che la favola avesse un lieto fine...

Ecco comunque, di seguito, il commento (più o meno ragionato) alle nominations di quest'anno. L'appuntamento è per il prossimo 26 febbraio!

lunedì 23 gennaio 2017

BOX OFFICE (19 - 22 GENNAIO 2017)

Ottimo esordio di Ficarra e Picone che staccano tutti nel botteghino settimanale, peraltro con una media per sala molto alta (quasi 6mila euro a copia), mentre continua a sorprendere il risultato di Collateral Beauty che al terzo weekend di programmazione fa registrare ancora incassi record, impensabili alla vigilia, portandosi a ridosso della top-ten assoluta.

Per contro, dispiace molto, purtroppo, il flop di Silence, a mio avviso (finora) il film più bello dell'anno, che supera appena il milione di euro. Così come Arrival, l'altro film d'autore uscito in settimana. Delude in parte anche il ritorno di Vin Diesel, che pare poter contare ormai solo sul "solito" zoccolo duro di appassionati...

sabato 21 gennaio 2017

ARRIVAL

(id.)
regia: Denis Villeneuve (Usa, 2016)
cast: Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg
sceneggiatura: Eric Heisserer
fotografia: Bradford Young
scenografia: Gary Freeman
montaggio: Joe Walker
musica: Johann Johannsson
durata: 116 minuti
giudizio: 

trama:  Dodici immense astronavi aliene arrivano all'improvviso in dodici diversi luoghi della Terra, "abitate" da misteriosi esseri che emettono segnali radio incomprensibili. Per cercare di stabilire un contatto con loro l'esercito chiede aiuto alla linguista Louise Banks, specializzata in idiomi arcaici, che insieme al matematico Ian Donnelly tenterà di scoprire le intenzioni dei nuovi visitatori. Ma il difficile lavoro di "traduzione" la aiuterà a scoprire soprattutto se stessa...