sabato 21 aprile 2018

LA CASA SUL MARE

(La villa)
regia: Robert Guédiguian (Francia, 2017)
cast: Jean-Pierre Darroussin, Ariane Ascaride, Gérard Meylan, Jacques Boudet, Anais Demoustier
sceneggiatura: Serge Valletti, Robert Guédiguian
fotografia: Pierre Milon
scenografia: Michel Vandestien
montaggio: Bernard Sasia
durata: 107 minuti
giudizio:


trama: Tre fratelli, da tempo lontani, si ritrovano per assistere il vecchio padre malato (che vive ancora nella casa natìa, a Marsiglia, in una villetta a picco sul mare). Sarà l'occasione per fare un bilancio delle loro vite e (ri)tirar fuori piccoli, antichi dissapori. Ma un arrivo inaspettato cambierà totalmente le loro prospettive...

giovedì 19 aprile 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (19 - 23 APRILE)

Weekend all'insegna del cinema d'autore, con almeno tre titoli di assoluto interesse: c'è curiosità per il debutto alla regia del grande sceneggiatore Aaron Sorkin, che in Molly's Game dirige una splendida Jessica Chastain in un ruolo "torbido" e ammaliante (tratto dall'immancabile storia vera). Ma anche i nuovi film di François Ozon e Claire Denis sono degni di considerazione.

C'è posto anche per il cinema italiano: Sergio Castellitto torna alla recitazione ne Il tuttofare, pellicola brillante e dolceamara sulla precarietà, opera prima di Valerio Attanasio (uno degli sceneggiatori di Smetto quando voglio).

martedì 17 aprile 2018

IO SONO TEMPESTA

(id.)
regia: Daniele Luchetti (Italia, 2018)
cast: Marco Giallini, Elio Germano, Eleonora Danco
sceneggiatura: Daniele Luchetti, Sandro Petraglia, Giulia Calenda
fotografia: Luca Bigazzi
scenografia: Paola Comencini
montaggio: Mirco Garrone
musiche: Carlo Crivelli
durata: 96 minuti
giudizio:


trama: Il facoltoso faccendiere Numa Tempesta viene condannato per evasione fiscale e costretto a scontare la pena presso i servizi sociali, dove dovrà mettersi a disposizione di coloro che stanno ai margini della società. Nel centro di accoglienza incontrerà Bruno, giovane padre finito in mezzo alla strada insieme al figlioletto...

lunedì 16 aprile 2018

BOX OFFICE (12 - 15 APRILE 2018)

I "cinema days" a prezzo ridotto (ingresso a 3 euro) rivitalizzano appena un poco un box office sempre ansimante: discreto l'incasso di Rampage, che fa 1,2 milioni nel primo weekend (di questi tempi non è male) e anche quello di Io sono tempesta. Ottima performance anche per I segreti di Wind River, distribuito in pochissime sale e fattosi strada grazie al gradimento del pubblico. Ne siamo felici.

sabato 14 aprile 2018

L'INSULTO

(L'insulte)
regia: Ziad Doueiri (Libano/Francia, 2017)
cast: Adel Karam, Kamel El Basha, Diamand Bou Abboud, Camille Salameh
sceneggiatura: Ziad Doueiri, Joelle Touma
fotografia: Tommaso Fiorilli
scenografia: Hussein Baydoun
montaggio: Dominique Marcombe
musiche: Eric Neveux
durata: 112 minuti
giudizio: 


trama:  Per un banale incidente di lavoro il rifugiato palestinese Yasser, operaio edile, rivolge una parola cattiva contro il padrone di casa, il libanese Tony. I due rifiutano di scusarsi a vicenda, e quella che sul momento sembrava solo una futile incomprensione finirà per scatenare un conflitto legale che travalicherà le aule dei tribunali fino a diventare un clamoroso caso politico.

giovedì 12 aprile 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (12 - 18 APRILE)


Tredici film in uscita, oggettivamente troppi, affolleranno il prossimo weekend: il problema è che il numero delle uscite è purtroppo inversamente proporzionale a quello degli incassi... comunque, in questa grande abbuffata ci sono anche titoli che valgono assolutamente la visione, come il bellissimo La casa sul mare di Robert Guédiguian (ammirato a Venezia) e altri sui quali vale la pena scommettere (come il nuovo di Daniele Luchetti). Cercateli, vedeteli e fateli vedere, almeno per limitare i danni di una distribuzione folle.

lunedì 9 aprile 2018

BOX OFFICE (5 - 8 APRILE 2018)

Il thriller Nella tana dei lupi conquista il primato settimanale, scalzando dopo appena un turno il deludentissimo Ready Player One (che, almeno in Italia, rischia di diventare il flop più sonoro di Steven Spielberg). Ma il calo degli incassi è generalizzato: vedremo se l'iniziativa dei cinema-days a 3 euro (9-12 aprile) servirà a "rianimare" un po' il botteghino...

sabato 7 aprile 2018

CHARLEY THOMPSON

(Lean on Pete)
regia: Andrew Haigh (Gb, 2017)
cast: Charlie Plummer, Travis Fimmel, Chloe Sevigny, Steve Buscemi, Steve Zahn
sceneggiatura: Andrew Haigh
fotografia: Magdus Nordenhof Jonck
scenografia: Ryan Warren Smith
montaggio: Jonathan Alberts
musiche: James Edward Barker
durata: 121 minuti
giudizio: 


trama:  Il quindicenne Charley Thompson, rimasto orfano, attraversa l'America a dorso del suo vecchio cavallo Lean on Pete, ereditato dal padre, alla ricerca di una zia lontana che (forse) potrebbe aiutarlo...

giovedì 5 aprile 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (5 - 11 APRILE)


Ben dodici film in uscita nel primo weekend post pasquale, un'abbuffata di pellicole insensata e ingiustificata che, come al solito, finirà per penalizzarli tutti o quasi... mi permetto di segnalare (per chi riesce a trovarli) l'ottimo e commovente Charley Thompson, già ammirato a Venezia, il cupo I segreti di Wind River, premiato a Cannes, e (sulla fiducia) l'action Nella tana dei lupi, con un redivivo Gerard Butler.

martedì 3 aprile 2018

TONYA

(I, Tonya)
regia: Craig Gillespie (Usa, 2017)
cast: Margot Robbie, Allison Janney, Sebastian Stan, Caitlin Carver, Julianne Nicholson
sceneggiatura: Steven Rogers
fotografia: Nicolas Karakatsanis
scenografia: Jade Healy
montaggio: John Axelrad, Lee Haugen
musiche: Tatiana S. Rigel
durata: 121 minuti
giudizio:

trama:  La storia (piuttosto cruda) della pattinatrice americana Tonya Harding, atleta di grande talento ma dal carattere difficile, stretta tra una madre dispotica e anaffettiva, un matrimonio a rotoli e un contesto familiare oltremodo squallido. Fattori che porteranno la ragazza a tentare di vincere a tutti i costi le Olimpiadi del 1994, per dare una svolta alla sua vita e abbandonare il marciume in cui si dibatte da sempre. Anche a costo di far fuori, letteralmente, la sua rivale più accreditata...

lunedì 2 aprile 2018

BOX OFFICE (29 MARZO - 1 APRILE 2018)

Non conosciamo ancora gli incassi del lunedì di Pasqua, ma è sicuro che il primo ponte dell'anno e il primo sole primaverile non hanno certo invogliato la gente ad andare al cinema.

 Vince facile (ma non stravince) Ready Player One di Steven Spielberg, che raggiunge a stento i due milioni (appena sopra Il sole a mezzanotte, rivelazione del mese).

Discreto anche il risultato di un film difficile e poco commerciale come Tonya, mentre Antonio Albenese conferma tutte le sue difficoltà dietro la macchina da presa.

sabato 31 marzo 2018

READY PLAYER ONE

(id.)
regia: Steven Spielberg (Usa, 2018)
cast: Tye Sheridan, Mark Rylance, Olivia Cooke, Ben Mendelsohn, Simon Pegg, T.J. Miller, Hannah John-Kamen 
sceneggiatura: Zak Penn, Ernest Cline
fotografia: Janusz Kaminski
scenografia: Adam Stockhausen
montaggio: Michael Kahn, Sara Broshar
musiche: Alan Silvestri
durata: 140 minuti
giudizio: 

trama:  Nel 2045, in un pianeta Terra povero e sovrappopolato, l'unico svago per il genere umano è un universo parallelo e virtuale chiamato OASIS, in grado di regalare alle persone illusori momenti di felicità. Quando, poco prima di morire, il suo creatore James Halliday rivela la presenza di un "easter egg" in grado, per chi lo scopre, di entrare in possesso del controllo del gioco (e quindi del mondo) si scatena una feroce battaglia tra i buoni (il timido e complessato Wade, con la sua cerchia di amici) e i cattivi (la feroce multinazionale IOI, guidata dal perfido Nolan Sorento) per chi arriverà prima a decifrare il prezioso algoritmo.

mercoledì 28 marzo 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (28 MARZO - 4 APRILE)

Il blockbuster di Pasqua è, per una volta, un film importante e attesissimo: Steven Spielberg con Ready Player One torna alla "sua" fantascienza degli esordi, quella nostalgica, rassicurante, con i ragazzini ancora una volta pronti a salvare il mondo... film dai canoni vintage ma ultra-sofisticato nella realizzazione, pronto a scrivere una nuova pagina nell'impressionante carriera del suo regista.

Chi invece preferisce restare ancorato alla realtà può vedersi Tonya, crudo biopic della pattinatrice americana Tonya Harding, talento cristallino e in pista ed simbolo di dissolutezza nella vita privata (con una convincente Margot Robbie). Torna in sala anche Antonio Albanese (stavolta anche regista) con una commedia (si spera) graffiante su immigrazione e integrazione.

Buona Pasqua a tutti!

lunedì 26 marzo 2018

BOX OFFICE (22 - 25 MARZO 2018)


Crollano, dopo appena una settimana di tenitura, gli incassi del nuovo Tomb Raider. A dimostrazione che anche il pubblico meno smaliziato vuole comunque vedere film "veri" e non videogiochi spacciati per cinema. Settimana comunque piuttosto misera, dove svetta (si fa per dire) Pacific Rim, la rivolta, che supera appena il milione di euro... si aspetta la Pasqua e qualche altro blockbuster, ma la sensazione è che l'annata cinematografica sia, purtroppo, ogni anno sempre più breve.

lunedì 19 marzo 2018

BOX OFFICE (15 - 18 MARZO 2018)

Tomb Raider ovviamente svetta in cima al box office, ma lo humour nero di Metti la nonna in freezer lo incalza da vicino, e questa è una sorpresa... incassi comunque sempre più risicati per una stagione che, dopo i brevi fasti degli Oscar, pare già in apnea.

Nella classifica assoluta stagionale invece balzo in avanti di A casa tutti bene, che raggiunge (quasi) i nove milioni di euro portandosi nella top ten. E' il secondo titolo italiano a riuscirci, dopo il natalizio Come un gatto in tangenziale.

sabato 17 marzo 2018

ANNIENTAMENTO

(Annihilation)
regia: Alex Garland (Gb/Usa, 2018)
cast: Natalie Portman, Jennifer Jason Leigh, Oscar Isaac, Gina Rodriguez, Tessa Thompson, Tuva Novotny
sceneggiatura: Alex Garland
fotografia: Rob Hardy
scenografia: Mark Digby
montaggio: Barney Pilling
musiche: Geoff Barrow, Ben Salisbury
durata: 115 minuti
giudizio:

trama:  Lina, giovane biologa, parte volontaria insieme ad altre studiose per una spedizione segreta all'interno dell'Area X, un luogo inaccessibile e pericoloso, contaminato da strane radiazioni, dal quale nessun altro esploratore ha mai fatto ritorno. Tranne uno: proprio il marito di Lina, Kane, che si ripresenta a casa dopo più di un anno e in gravissime condizioni fisiche e mentali...

giovedì 15 marzo 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (15 - 21 MARZO)



Due kolossal, uno "sacro" (Maria Maddalena) e uno profano (Tomb Raider) si contenderanno gli incassi del weekend, con molta curiosità per il debutto assoluto di Alicia Vikander nei panni dell'eroina Lara Croft. Il titolo "cinefilo" di questa settimana è invece Oltre la notte del tedesco (di origine turca) Fatih Akin, già vincitore del Golden Globe. Per chi invece preferisce la commedia all'italiana arriva Metti la nonna in freezer, con la lanciatissima Miriam Leone protagonista assoluta.

martedì 13 marzo 2018

IL GIUSTIZIERE DELLA NOTTE

(Death Wish)
regia: Eli Roth (Usa, 2018)
cast: Bruce Willis, Vincent D'Onofrio, Elizabeth Shue, Camila Morrone, Dean Norris, Kimberly Elise
sceneggiatura: Joe Carnahan
fotografia: Rogier Stoffers
scenografia: Paul Kirby
montaggio: Mark Goldblatt, Yvonne Valdez
musiche: Ludwig Goransson
durata: 107 minuti
giudizio: 

trama:  Lo stimato chirurgo Paul Kersey si vede sconvolgere la vita da un brutale tentativo di rapina nel quale rimane uccisa sua moglie, mentre la figlia minorenne finisce in coma all'ospedale. Dopo essersi reso conto che la polizia brancola nel buio, deciderà di farsi giustizia da solo vagando di notte nei quartieri malfamati di Chicago alla ricerca dei colpevoli, non disdegnando nel frattempo di vendicare ogni vittima di soprusi che incontra nel suo cammino, innescando così una paurosa scia di sangue... 

lunedì 12 marzo 2018

BOX OFFICE (8 - 11 MARZO 2018)

Se ancora qualcuno si domanda a cosa servono gli Oscar, ecco la risposta: La forma dell'acqua torna prepotentemente in testa alla classifica settimanale, superando i sei milioni di incasso complessivi (cifra assolutamente insperata alla vigilia).

Continuano a guadagnare benissimo anche Il filo nascosto (che arriva a tre milioni, incasso ragguardevole per un film così particolare e complesso) e, seppure in misura più contenuta, anche Tre manifesti a Ebbing, Missouri, tutti film premiati all'ultima notte delle stelle.

Sottotono invece il debutto de Il Giustiziere della Notte, stanco remake del cult degli anni '70: le minestre riscaldate, evidentemente, non funzionano più di tanto...

sabato 10 marzo 2018

LADY BIRD

(id.)
regia: Greta Gerwig (Usa, 2017)
cast: Saoirse Ronan, Laurie Metcalf, Tracy Letts, Lucas Hedges, Timothee Chalamet, Beanie Feldstein, Stephen M. Henderson
sceneggiatura: Greta Gerwig
fotografia: Sam Levy
scenografia: Chris Jones
montaggio: Nick Houy
musiche: Jon Bryon
durata: 94 minuti
giudizio: 

trama:  Christine "Lady Bird" McPherson è una liceale inquieta e romantica, il cui sogno nel cassetto è quello di andare a studiare in un'Università della West Coast, abbandonando così la sua "odiata" Sacramento. L'impresa però non sembra facile, colpa anche di una madre severa e anaffettiva e un padre depresso rimasto da poco senza lavoro...

giovedì 8 marzo 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (8 - 14 MARZO)


Curioso, e magari non proprio opportuno, che nel weekend della Festa della Donna il titolo più atteso al cinema sia il remake de Il giustiziere della notte... ovvero, almeno nell'orignale, uno dei film più truci e maschilisti del secolo. Non sappiamo se la versione di Eli Roth sia più o meno "rispettosa" del capostipite, certo si poteva pensare meglio, a mio avviso, la data di uscita.

Ad omaggiare le donne ci pensaranno comunque altri due film: uno è il bellissimo Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, premiato a Venezia, riuscito ritratto femminile di un personaggio-simbolo degli anni '80 (la cantante Christa Paffgen). L'altro è il nuovo lavoro di Marco Tullio Giordana, Nome di Donna, che segna il gradito ritorno del bravo e impegnato regista milanese.

martedì 6 marzo 2018

BOX OFFICE (1 - 4 MARZO 2018)

Effetto "burian": il grande freddo e la neve allontanano la gente dalle sale e gli incassi ne risentono. Basta un milioncino scarso a Red Sparrow per assicurarsi il primo posto settimanale, mentre continua ad andare benissimo A casa tutti bene, ormai arrivato alla soglia degli otto milioni e a un passo dalla top ten assoluta.

Resiste bene anche La forma dell'acqua (vedrete che dopo l'Oscar tornerà prepotentemente in classifica) mentre dispiace constatare che la Universal non ha creduto in Lady Bird, cui non sono bastate le cinque nomination per guadagnarsi una distribuzione decente: uscito in sole 181 sale, il film di Greta Gerwig ha la seconda media/schermo della settimana. Segno che il pubblico gradisce, quando riesce a trovare un cinema che lo programmi...

lunedì 5 marzo 2018

L' OSCAR DEI SOGNATORI

 
L'Oscar 2018 incorona il romanticismo, la speranza e il desiderio di un mondo migliore, senza disparità e pregiudizi. Trionfa "La forma dell'acqua" di Guillermo Del Toro, film che ha stregato pubblico e critica fin dall'ultima Mostra di Venezia e che innegabilmente rappresenta il miglior compromesso tra cinema di qualità e cinema commerciale. Film non proprio originalissimo ma che sa far commuovere ed emozionare. Esattamente come "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino, altra storia d'amore universale e toccante, che posta a casa uno strameritato premio per la sceneggiatura di James Ivory. "Solo" due premi agli attori, ma importantissimi, per "Tre manifesti a Ebbing, Missouri": il mio preferito ma forse capitato non nell'anno giusto... è stata una notte per romantici e sognatori, e va benissimo così.

giovedì 1 marzo 2018

OSCAR 2018 : PRONOSTICI, SPERANZE, COMMENTI. Il "POSTONE" DEFINITIVO !


Ci sono proprio tutti quest'anno, come non capita spesso... la 90. edizione degli Academy Awards fa scendere in campo la squadra migliore, mettendo in vetrina tutto il meglio del cinema americano dell'ultima stagione. Contrariamente al passato, non si può dire che ci siano state esclusioni eccellenti o "dimenticanze" clamorose: a contendersi l'Oscar 2018 saranno le pellicole più belle e meritevoli, e la sfida tra La forma dell'acqua, Tre manifesti a Ebbing, Missouri, Il filo nascosto, Dunkirk, The post, Lady Bird sarà davvero di altissimo livello. E' il caso di dire vinca il migliore!

E poi... beh, ci sarebbe anche un piccolo film indipendente, diretto da un regista italianissimo ma di vedute cosmopolite, che magari non vincerà ma che ha già vissuto il suo meritato momento di gloria. Per Luca Guadagnino e il suo splendido Chiamami col tuo nome è già un grande risultato esserci: le quattro candidature al film sono sacrosante, e chissà che qualcuna non si possa tramutarsi nell'ambita statuetta... siamo a Hollywood del resto, e i miracoli sono sempre possibili!

E allora, come ogni anno, ecco che mi cimento nel giochino dei pronostici per la magica notte di domenica: se qualcuno tra voi amatissimi lettori ha piacere e deisderio di fare altrettanto lo invito a farsi avanti commentando questo lungo post... del resto è un modo come un altro per riassumere una stagione di grande cinema.

mercoledì 28 febbraio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (1 - 7 MARZO)


Succulente uscite nel weekend degli Oscar, a cominciare da una pellicola sicura protagonista: Lady Bird segna il debutto alla regìa di Greta Gerwig, proprio con una di quelle commedie tenere e minimaliste che l'hanno resa celebre, e che qui si mette al servizio della sua splendida interprete (l'irlandese Saoirse Ronan, alla terza nomination in carriera a soli 23 anni!)

A proposito di dive, poi, ecco il "ritorno" sul grande schermo (ma quando mai se n'era andata?) di una Jennifer Lawrence sempre più vamp e sempre meno acqua e sapone... qui nei panni di una fascinosa 007 con licenza di sedurre (bella forza!)

Infine, last but not least, esce quasi in sordina il nuovo film di un maestro, Roman Polanski, ancora una volta alle prese con le ossessioni della moderna middle-class. Nessun flano pubblicitario e pochissimo passaparola, ma su uno come lui si può andare davvero sulla fiducia!

lunedì 26 febbraio 2018

BOX OFFICE (25 - 28 FEBBRAIO 2018)

La famiglia mucciniana, infelice e nevrotica, continua a dominare il botteghino in una settimana senza grossi scossoni in classifica. Noi però siamo felicissimi per l'ottimo esordio de Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson, che ottiene la media/schermo più alta del weekend: significa che per il cinema d'autore c'è ancora spazio...

Per contrappasso, molto deludente invece il risultato di Sconnessi, ennesima commediola sui vizi italici, appena ottava nonostante una martellante campagna pubblicitaria.

Buone notizie, insomma.

sabato 24 febbraio 2018

IL FILO NASCOSTO

(Phantom Thread)
regia: Paul Thomas Anderson (Usa, 2017)
cast: Daniel Day-Lewis, Vicky Krieps, Lesley Manville, Richard Graham, Camilla Rutherford
sceneggiatura: Paul Thomas Anderson
fotografia: Paul Thomas Anderson
scenografia: Mark Tildesley
montaggio: Dylan Tichenor
musiche: Johnny Greenwood
durata: 130 minuti
giudizio:

trama:  Nella Londra degli anni '50 il famoso stilista Reynolds Woodcock è a capo di un impero nel mondo della moda insieme a sua sorella Cyril. Ma l'arrivo della giovane Alma, donna forte e indipendente, stravolgerà completamente la sua vita.

giovedì 22 febbraio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (22 - 28 FEBBRAIO)


Ha annunciato che questo sarà il suo ultimo film, ma ogni cinefilo in cuor suo spera tanto che sia una fake news... certo è che vedere Daniel Day-Lewis diretto (di nuovo) da Paul Thomas Anderson crea un hype difficilmente sostenibile... un evento che fa passare quasi in secondo piano l'uscita di The Disaster Artist, pellicola irriverente e (pare) genialmente fuori di testa firmata da James Franco (e boicottata in patria per l'ennesimo scandalo a luci rosse che - sempre pare - ha coinvolto il suo regista).

C'è spazio anche per due film italiani, che provano a fare capolino in calendario denso di proposte: se da Sconnessi non ci aspettiamo null'altro che una commedia dignitosa, è lecito riporre buone aspettative su Figlia mia di Laura Bispuri, in concorso a Berlino e pronto a consacrare definitivamente la sua regista, dopo il bell'esordio con Vergine Giurata.

lunedì 19 febbraio 2018

BOX OFFICE (15 - 18 FEBBRAIO 2018)

In America non avrà forse "sfondato" come sperava, ma da noi Gabriele Muccino si conferma uno degli autori più amati dal pubblico, in particolar modo quello femminile. Il primo weekend di A casa tutti bene è stato trionfale: 3,4 milioni di incasso, primo posto assoluto (battendo anche Cinquanta sfumature di rosso) con oltre 6mila euro di media/schermo. Non male neanche il debutto de La Forma dell'Acqua di Guillermo Del Toro, risposta "romantica" e autoriale ai due colossi: i 5mila euro di media per sala fanno ben sperare in vista degli Oscar...

Particolare non di poco conto: i dati (ottimi) di questa settimana confermano che quando l'offerta cinematografica è ricca e variegata, gli spettatori aumentano. I grandi blokbuster fungono infatti da traino per tutte le altre pellicole, tutte con segno positivo. Lo capiranno i nostri distributori?

sabato 17 febbraio 2018

LA FORMA DELL'ACQUA

(The Shape of Water)
regia: Guillermo Del Toro (Usa, 2018)
cast: Sally Hawkins, Doug Jones, Michael Shannon, Richard Jenkins, Octavia Spencer
sceneggiatura: Guillermo Del Toro, Vanessa Taylor
fotografia: Dan Laustsen
scenografia: Paul D. Austerberry
montaggio: Sidney Wolinsky
musiche: Alexandre Desplat
durata: 119 minuti
giudizio: 

trama:  In piena Guerra Fredda una ragazza muta e complessata, addetta alle pulizie in una base militare americana, s'innamora di uno strano essere acquatico tenuto segretamente prigioniero dalle autorità governative...

mercoledì 14 febbraio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (14 - 21 FEBBRAIO)


Nella settimana di San Valentino diversi titoli "anticipano" l'uscita al mercoledì proprio in occasione della Festa degli Innamorati. Due su tutti, simbolicamente diversi nell'affrontare il sentimento: da una parte la tenera e struggente favola di Guillermo Del Toro, premiata a Venezia, contrapposta alla rissosa e urlante famiglia mucciniana, che alza sempre più in alto il livello della nevrosi (e forse anche della tolleranza...)

martedì 13 febbraio 2018

ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO

(15:17 to Paris)
regia: Clint Eastwood (Usa, 2018)
cast: Spencer Stone, Anthony Sadler, Alek Skarlatos
sceneggiatura: Dorothy Blyskal
fotografia: Tom Stern
scenografia: Kevin Ishioka
montaggio: Blu Murray
musiche: Christian Jacob
durata: 94 minuti
giudizio: 

trama:  Il 21 agosto 2015 tre ragazzi americani in vacanza riescono ad immobilizzare un terrorista a bordo del treno Amsterdam-Parigi, salvando la vita a tutti i viaggiatori.

lunedì 12 febbraio 2018

BOX OFFICE (8 - 11 FEBBRAIO 2018)

Incasso-monstre (e come dubitarne?) per le Cinquanta sfumature di rosso, che portano a casa quasi sei milioni di euro in quattro giorni e lasciano la concorrenza a distanza siderale.

Reggono soltanto due veterani di Hollywood come Steven Spielberg e Clint Eastwood (quest'ultimo praticamente senza alcun lancio pubblicitario) mentre tutti gli altri... hanno dovuto fare i conti con Sanremo, e si vede!

giovedì 8 febbraio 2018

ANDIAMO AL CINEMA (8 - 13 FEBBRAIO)


Nella settimana del Festival di Sanremo poche le uscite di spessore al cinema. Fa eccezione il "grande vecchio" Clint Eastwood, pronto a sfidare le canzonette in riviera con un film, al solito, duro e convincente (basato su un fatto realmente accaduto, il fallito attacco terroristico a un treno francese). Arriva in sala anche Cinquanta sfumature di rosso, ultimo capitolo tratto della celebre trilogia erotica di E.L. James, probabile campione d'incassi, e ben tre film britannici di qualità... tutto sommato poteva andare molto peggio!

martedì 6 febbraio 2018

THE POST

(id.)
regia: Steven Spielberg (Usa, 2017)
cast: Tom Hanks, Meryl Streep, Bob Odenkirk, Bruce Greenwood
sceneggiatura: Liz Hannah, Josh Singer
fotografia: Janusz Kaminski
scenografia: Rick Carter
montaggio: Michael Kahn, Sara Broshar 
musiche: John Williams
durata: 118 minuti
giudizio: 

trama:  Nel 1971 una "fuga di notizie" dal Pentagono consente al New York Times di pubblicare in esclusiva dei documenti segreti (e riservati) in cui si evincono le responsabilità di quattro presidenti americani (Truman, Eisenhower, Kennedy e Johnson) nel voler proseguire l'inutile e perdente guerra nel Vietnam. Il giornale però è costretto a ritrattare a seguito di provvedimenti dell'autorità giudiziaria. Tre mesi dopo un altro giornale, il Washington Post, per mezzo del suo direttore Ben Bradlee e della sua editrice Katharine Graham, rimetterà mano ai documenti sfidando di fatto il potere giudiziario, in nome della libertà di stampa. 

lunedì 5 febbraio 2018

BOX OFFICE (1 - 4 FEBBRAIO 2018)

Spielberg leader scontato del botteghino settimanale, ma continua a tenere benissimo Chiamami col tuo nome, che mantiene un'ottima media schermo (anche se le sale in cui viene proiettato sono, purtroppo, sempre molto poche...).

Discreto anche l'esordio di Sono tornato, al terzo posto assoluto: non male, in considerazione del tema piuttosto "difficile" di cui tratta.

sabato 3 febbraio 2018

SONO TORNATO

(id.)
regia: Luca Miniero (Italia, 2018)
cast: Massimo Popolizio, Frank Matano, Stefania Rocca, Gioele Dix, Eleonora Belcamino, Ariella Reggio
sceneggiatura: Luca Miniero, Nicola Guaglianone
fotografia: Guido Michelotti
scenografia: Tonino Zera
montaggio: Valentina Valiani 
musiche: Pasquale Catalano
durata: 100 minuti
giudizio:

trama:  Benito Mussolini si ritrova catapultato (letteralmente) nell'Italia di oggi, mentre lui pensa di essere ancora nel 1945. Scambiato per un attore, viene "ingaggiato" da un regista per un documentario su se stesso, che lo porterà a girare in lungo e in largo il paese, dove continuerà ad esporre tranquillamente le sue idee totalitarie, diventando un vero e proprio fenomeno mediatico... 

venerdì 2 febbraio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (1 - 7 FEBBRAIO)


Il nuovo film di Steven Spielberg, The Post, è il pezzo forte della settimana: ci si aspetta un bel filmone classico nel pieno rispetto del grande cinema americano d'inchiesta (sulla falsariga di Tutti gli uomini del Presidente) con una coppia di attori celebri (Tom Hanks e Meryl Streep) e un taglio tipicamente "liberal".

Ma, scommettiamo, in Italia molti occhi saranno puntati su un titolo destinato inevitabilmente a far discutere (specie in piena campagna elettorale): Luca Miniero immagina nientemeno che il ritorno in campo di Benito Mussolini, in carne, ossa e pelata, con tutto quello che ne consegue. Polemiche garantite!

martedì 30 gennaio 2018

CHIAMAMI COL TUO NOME

(Call me by your name)
regia: Luca Guadagnino (Usa/Francia/Italia, 2017)
cast: Timothèe Chalamet, Armie Hammer, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel, Victoire Du Bois
sceneggiatura: James Ivory
fotografia: Sayombhu Mukdeeprom
scenografia: Samuel Deshors
montaggio: Walter Fasano
musiche: Sufjan Stevens
durata: 132 minuti
giudizio:

trama:  1983. Come ogni estate il diciassettenne Elio trascorre le vacanze nella cascina di famiglia, nei dintorni di Crema. Il padre, professore universitario, ogni anno ospita uno studente straniero per aiutarlo nella tesi di dottorato. L'arrivo del venticinquenne Oliver, aitante ragazzo americano, sconvolgerà la vita di Elio, che se ne innamorerà perdutamente... 

lunedì 29 gennaio 2018

BOX OFFICE (25 - 28 GENNAIO 2018)

Anche al cinema, il Liga è sempre il Liga: i suoi fan non lo abbandonano mai e lo spingono in vetta al botteghino, malgrado gli incassi (dopo il periodo festaiolo) calino drasticamente. Ma il risultato più importante della settimana è l'ottimo esordio di Chiamami col tuo nome, che sebbene distribuito in sole 143 sale ottiene la media/schermo più alta in assoluto: oltre 5mila euro per sala, a testimonianza che (per fortuna!) nel nostro paese c'è ancora voglia di bel cinema d'autore...

sabato 27 gennaio 2018

L'ORA PIU' BUIA

(Darkest Hour)
regia: Joe Wright (Gb, 2017)
cast: Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Ben Mendelsohn, Lily James, David Strathairn
sceneggiatura: Anthony McCarten
fotografia: Bruno Delbonnel
scenografia: Sarah Greenwood
montaggio: Valerio Bonelli
musiche: Dario Marianelli
durata: 114 minuti
giudizio: 

trama:  Nel 1940, l'anno più drammatico per la Gran Bretagna, il neo primo ministro Winston Churchill deve decidere se negoziare un trattato di resa con la Germania nazista oppure tentare di resistere fino alla fine, sperando di cambiare il corso della guerra.

venerdì 26 gennaio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (25 - 31 GENNAIO)


E' il weekend di Luca Guadagnino, con il suo piccolo grande film-miracolo che dalle cascine lombarde è arrivato fino alle porte di Hollywood (entrandoci da quella principale). Il giusto riconoscimento per un autore sempre molto, molto ingiustamente bistrattato dalla critica italiana, costretto a "emigrare" all'estero per veder riconosciuto il suo talento. E che tristezza assistere adesso allo sport nazionale per eccellenza, ovvero il salto sul carro del vincitore...

mercoledì 24 gennaio 2018

OSCAR 2018 : LE NOMINATIONS


Primo commento "ragionato" alle nominations 2018, in attesa delle "grandi manovre" in vista dell'Oscar. Ma quest'anno, per una volta, chiunque vinca andrà bene: è stata una stagione di altissimo livello.

BOX OFFICE (18 - 21 GENNAIO 2017)

Continua il momento d'oro del cinema italiano, che nell'ultimo weekend piazza addirittura tre film ai primi tre posti in classifica (Verdone, il nuovo di Nunziante con Fabio Rovazzi, e ci mettiamo anche Ella & John di Paolo Virzì, che è una coproduzione italo-americana e ottiene la migliore media per sala).

Tutto ciò aspettando il nostro titolo più atteso, ovvero Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, che uscirà giovedi prossimo giusto dopo l'annuncio delle nomination agli Oscar (che potrebbero avvantaggiare un titolo come Tre Manifesti a Ebbing, finora uscito con una distribuzione limitata ma con un ottimo riscontro del pubblico).

Oltre ogni aspettativa invece i risultati di Wonder e Jumanji, due blockbuster poco quotati alla vigilia e che invece entrano "di forza" nella top ten stagionale, non a caso dominata dai titoli per famiglie.

lunedì 22 gennaio 2018

IN MEMORIAM. HEATH LEDGER DAY


Di solito, lo sapete, non amo scrivere "coccodrilli" o necrologi. Preferisco ricordarmi delle star da vive piuttosto che da morte (e questo vale anche per le persone "normali", non mi piace accodarmi alle lacrime a comando, spesso ipocrite). Però, non lo nego, quando in una tarda serata di dieci anni fa il mondo seppe che Heath Ledger era morto, anch'io ne fui sorpreso e scosso... perché la morte di Ledger non aveva bisogno di aggettivi roboanti o edulcorati. Semplicemente, accadde. E nessuno se lo aspettava.

sabato 20 gennaio 2018

ELLA & JOHN

(The Leisure Seeker)
regia: Paolo Virzì (Italia/Usa, 2017)
cast: Helen Mirren, Donald Sutherland
sceneggiatura: Stephen Amidon, Francesca Archibugi, Paolo Virzì, Francesco Piccolo
fotografia: Luca Bigazzi
scenografia: Richard A. Wright
montaggio: Paolo Quadri
musiche: Carlo Virzì
durata: 112 minuti
giudizio: 

trama:  Ella e John, due coniugi anziani e malati, decidono all'insaputa dei figli di rimettere in moto il loro vecchio camper (chiamato "The Leisure Seeker") per compiere un viaggio da Boston a Key West, in Florida, sede del museo dedicato a Ernest Hemingway, l'autore preferito di John.

giovedì 18 gennaio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (18 - 24 GENNAIO)


Sarà un weekend dedicato agli attori quello che va a incominciare, e che ci permetterà di vedere all'opera parecchi "mostri sacri" del grande schermo: lo sono Helen Mirren e Donald Sutherland, mirabili interpreti di Ella & John, il primo film americano di Paolo Virzì, e lo è anche Gary Oldman, che impersonando niente meno che Winston Churchill già "prenota" il prossimo Oscar.

E, seppur a modo suo, anche il nuovo film di Gennaro Nunziante si affida a un "attore"/personaggio degno di nota: quel Fabio Rovazzi che, da idolo degli youtuber, tenta il grande passo anche al cinema...