giovedì 18 ottobre 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (18 - 24 OTTOBRE)


Dopo il buon successo di Suburra, per Stefano Sollima è arrivata l'occasione della vita: una grande produzione internazionale, con cast e maestranze di assoluto valore. Con Soldado il regista italiano si gioca parecchio, ma la sua attitudine nel cimentarsi con il cinema di genere potrebbe davvero schiudergli le porte di Hollywood: le prime recensioni da oltreoceano sono oltremodo positive, e siamo davvero curiosi di vedere come sarà accolto anche in Italia...

lunedì 15 ottobre 2018

BOX OFFICE (11 - 14 OTTOBRE 2018)

A star is born conquista la vetta del botteghino settimanale (pur con incassi non stratosferici) superando di un'incollarura Venom, che comunque continua ad andare benissimo (6,4 milioni - per ora - il risultato complessivo, oltre ogni aspettativa).

Ma il vero "caso cinematografico" della settimana è il clamoroso exploit del film La fuitina sbagliata: la pellicola di Mimmo Esposito, che ha come protagonisti il duo comico siciliano I soldi spicci, si piazza all'ottavo posto assoluto pur essendo stato distribuito in sole 55 sale (quasi tutte al Sud) con l'incredibile media/schermo di oltre 6mila euro! Lo ammetto candidamente: non so nulla di questo film, nè del suo regista nè degli interpreti... ma in ogni caso tanto di cappello!

sabato 13 ottobre 2018

A STAR IS BORN




titolo originale: A STAR IS BORN (Usa, 2018)
regia: BRADLEY COOPER
sceneggiatura: BRADLEY COOPER, ERIC ROTH, WILL FETTERS
cast: LADY GAGA, BRADLEY COOPER, SAM ELLIOTT
durata: 135 minuti
giudizio:

giovedì 11 ottobre 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (11 - 17 OTTOBRE)


Le idee, merce rara anche al cinema... le nuove uscite settimanali sono infatti il trionfo del già visto, a partire dall'ennesimo, stanco remake di E' nata una stella (in questo caso Lady Gaga) a quelli di Predator e Zanna Bianca tra i cartoni. Poi ci sono anche i sequel, come l'ultimo episodio di Johnny English, sempre interpretato dalla faccia di gomma di Rowan Atkinson. E ci sarebbe anche il francese Quasi Nemici, una sceneggiatura originale che i titolisti italiani hanno pensato bene di "spacciare" come secondo capitolo di un film molto fortunato (sic!)

martedì 9 ottobre 2018

OPERA SENZA AUTORE





titolo originale: WERK OHNE AUTOR (Germania, 2018)
regia: FLORIAN HENCKEL VON DONNESMARCK
sceneggiatura: FLORIAN HENCKEL VON DONNESMARCK
cast: TOM SCHILLING, PAULA BEER, SEBASTIAN KOCH, OLIVER MASUCCI, SASKIA ROSENDAHL
durata: 188 minuti
giudizio:

lunedì 8 ottobre 2018

BOX OFFICE (4 - 7 OTTOBRE 2018)


Il fascino del Male non tramonta mai al cinema, soprattutto tra i ragazzi: Venom, creatura mostruosa,  anti-eroe per eccellenza, acerrimo antagonista di Spider-Man, non solo si è "guadagnato" sul campo un film tutto suo, ma addirittura stravince al botteghino con quasi quattro milioni di incasso nel primo weekend, cifre da capogiro di questi tempi...

Classifica stagionale invece sempre dominata dai cartoni, con Hotel Transylvania 3 e Gli Incredibili 2 ormai saldamente ai vertici, mentre la vera sorpresa è l'horror The Nun: buttato nelle sale praticamente senza promozione e girato con pochissimi mezzi, insidia per il podio assoluto nientemeno che Mission: Impossible - Fallout, risultato impensabile alla vigilia.

sabato 6 ottobre 2018

UN AFFARE DI FAMIGLIA





titolo originale: MANBIKI KAZOKU / SHOPLIFTERS (Giappone, 2018)
regia: HIROKAZU KORE'EDA
sceneggiatura: HIROKAZU KORE'EDA
cast: LILY FRANKY, SAKURA ANDO, KIRIN KIKI, MAYU MATSUOKA, JYO KAIRI, MIYU SASAKI
durata: 121 minuti
giudizio: 

giovedì 4 ottobre 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (4 - 10 OTTOBRE)


Autunno, stagione prolifica (forse troppo) per il cinema in sala: ben dodici titoli in uscita del weekend, alcuni di grande interesse, molti altri che difficilmente troveranno (purtroppo) una distribuzione dignitosa... oltre al blockbuster Venom (con un Tom Hardy in grande spolvero) arrivano due pellicole viste a Venezia (Opera senza autore di Donnesmarck e Il bene mio di Mezzapesa) e l'ultimo lavoro di un grande regista poco conosciuto al grande pubblico: si chiama L'albero dei frutti selvatici e lo dirige Nure Bilge Ceylan. Se proprio devo darvi un consiglio, segnatevi questo film!

lunedì 1 ottobre 2018

BOX OFFICE (27 - 30 SETTEMBRE 2018)


L'horror The Nun è l'unica vera sorpresa in un box office altrimenti dominato da film per famiglie. Incassi discreti per BlacKkKlansman di Spike Lee, che si attesta sul gradino più basso del podio settimanale, mentre ci fa davvero piacere l'ottimo risultato di Michelangelo-Infinito, che supera i mille euro di media/schermo. A testimonianza che la cultura paga sempre, se si riesce a promuoverla e distribuirla a dovere.

sabato 29 settembre 2018

BLACKkKLANSMAN




titolo originale: BLACKkKLANSMAN (Usa, 2018)
regia: SPIKE LEE
sceneggiatura: SPIKE LEE, DAVID RABINOWITZ, KEVIN WILMOTT, CHARLIE WACHTEL
cast: JOHN DAVID WASHINGTON, ADAM DRIVER, LAURA HARRIER, TOPHER GRACE, JASPER PAAKKONEN
durata: 135 minuti
giudizio: 

mercoledì 26 settembre 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (27 SETTEMBRE - 3 OTTOBRE)


Due grandi registi, ultimamente un po' in disarmo ma ostinatamente "resistenti", si contenderanno gli schermi della settimana cinematografica entrante: Spike Lee torna ai temi di sempre (i diritti dei neri d'America) con Blackkklansman, commedia caustica e graffiante su un poliziotto di colore che negli anni '70 riusci (per davvero!) ad infiltrarsi nel Ku-Klux-Klan. Lo stagionato Terry Gilliam invece corona il sogno di una vita intera facendo uscire il suo L'uomo che uccise Don Chisciotte, dopo vent'anni di lavorazione e infinite traversie. Ce n'è quanto basta per correre al cinema!

lunedì 24 settembre 2018

BOX OFFICE (20 - 23 SETTEMBRE 2018)


Gli Incredibili 2, come da pronostico, domina la classifica settimanale con quasi 5 milioni di euro incassati in quattro giorni: partenza-boom per il ventesimo lungometraggio Pixar, che si attesta subito tra i film più visti della stagione appena iniziata.

Ottimo risultato anche per l'horror The Nun, che ottiene la miglior media/schermo del weekend. Maluccio invece, malgrado la première veneziana, Una storia senza nome di Roberto Andò che non raggiunge i 350mila euro: un po' pochi viste le ambizioni produttive...

sabato 22 settembre 2018

LA PROFEZIA DELL' ARMADILLO


titolo originale: LA PROFEZIA DELL' ARMADILLO (ITALIA, 2018)
regia: Emanuele Scaringi (Italia, 2018)
cast: Simone Liberati, Pietro Castellitto, Laura Morante, Valerio Aprea, Teco Celio
sceneggiatura: Zerocalcare, Oscar Glioti, Valerio Mastandrea, Johnny Palomba
durata: 99 minuti
giudizio:

giovedì 20 settembre 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (19 - 25 SETTEMBRE)


Il blockbuster della settimana è ovviamente Gli Incredibili 2, ventesimo film Pixar di sempre e probabile nuovo gioiellino nel campo dell'animazione: si prevedono sfracelli al box office... anche perchè la concorrenza (italiana) non è proprio da far tremare i polsi: difficile pensare che Una storia senza nome, il mezzo pasticcio in stile spy-story di Roberto Andò o l'opera prima Saremo giovani e bellissimi di Letizia Lamartire possano avere voce in capitolo, nonostante l'anteprima veneziana.

martedì 18 settembre 2018

SULLA MIA PELLE




titolo originale: SULLA MIA PELLE (Italia, 2018)
regia: ALESSIO CREMONINI
sceneggiatura: ALESSIO CREMONINI, LISA NUR SULTAN
cast: ALESSANDRO BORGHI, JASMINE TRINCA, MAX TORTORA, MILVIA MARIGLIANO, ANDREA LATTANZI
durata: 100 minuti
giudizio: 


lunedì 17 settembre 2018

BOX OFFICE (13 - 16 SETTEMBRE 2018)


"Un affare di famiglia", di Hirokazu Kore-eda

Due belle notizie, e una considerazione assolutamente non polemica: i film con la più alta media/schermo della settimana sono due pellicole splendide, ancorchè diversissime tra loro. Parliamo di Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda e Sulla mia pelle di Alessio Cremonini: il primo, malinconico e toccante, è riuscito a farsi largo tra il pubblico grazie al sempre efficace passaparola, sopperendo a un lancio pubblicitario quasi inesistente. Il secondo, sconvolgente e impegnato, ha riempito le poche sale in cui era programmato sfruttando le critiche positive che giungevano dal Lido e l'eco di una ferita aperta della nostra storia recente, malgrado lo "spauracchio" di Netflix.

Che significa questo? Che, Netflix o non Netflix, alla fine è sempre la qualità a fare la differenza: se al pubblico vengono proposti bei film nel modo giusto, le gente accorre comunque in sala. La controprova ce l'abbiamo vedendo i dati del mediocre La profezia dell'armadillo: nonostante una distribuzione ben più capillare e l'aura da cult-movie dei trentenni di oggi, il botteghino è stato impietoso...

sabato 15 settembre 2018

PAGELLE VENEZIANE : FUORI CONCORSO E SEZIONI COLLATERALI



158 lungometraggi in undici giorni, questa è la Mostra del Cinema di Venezia: è umanamente e fisicamente impossibile vedere tutto, e il calendario ti costringe ogni giorno a fare delle scelte... i cinefili "veri" li riconosci infatti subito, sono quelli che studiano da cima a fondo il programma per farci incastrare più visioni possibile, cercando di non privilegiare solo i film del concorso principale. Nemmeno il sottoscritto, ovviamente, potrà parlarvi di tutti i film visionati, però mi piaceva comunque darvi un assaggio anche di quello che si può trovare nelle sezioni collaterali, che spesso e volentieri racchiudono anche piccole "perle" che puoi vedere solo ai festival. E anche quest'anno non ha fatto eccezione...

mercoledì 12 settembre 2018

PAGELLE VENEZIANE : CONCORSO


Dopo l'edizione "stellare" dell'anno passato, forse la migliore degli ultimi anni, al curatore della Mostra Alberto Barbera è (quasi) riuscito il miracolo di ripetersi, allestendo un Concorso di assoluto livello artistico, cui è mancato forse solo l' "acuto", ovvero il film che "colpisce al cuore" e mette tutti d'accordo. Tuttavia ogni lungometraggio ospitato, a partire dal vincitore, ROMA di Alfonso Cuaròn, fino al peggiore (per me) The Nightingale di Jennifer Kent, ha offerto alla platea veneziana spunti di discussione e confronto tra cinefili, che poi è esattamente ciò che si chiede a un festival del cinema...

lunedì 10 settembre 2018

VENEZIA 75 : VINCE CUARON, SI APRE L'ERA NETFLIX (E L'ITALIA STA A GUARDARE...)


Il Leone d'oro della 75.ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica se lo aggiudica, con poche sorprese, il messicano Alfonso Cuaròn con ROMA, film che la stragrande maggioranza degli spettatori non potrà vedere al cinema poichè prodotto e distribuito da Netflix, con conseguente insoddisfazione di esercenti e gestori di sale... polemiche a parte, però, il palmarès di Venezia 75 è (quasi) ineccepibile, a conferma di un Concorso ancora una volta di qualità.

mercoledì 29 agosto 2018

PIU' STELLE CHE IN CIELO (CI VEDIAMO A VENEZIA ?)


La 75. edizione della Mostra del Cinema di Venezia parte con una "missione impossibile", ovvero fare ancora meglio dell'esaltante Concorso dell'anno passato, di sicuro il migliore dell'ultimo decennio. Per questo il curatore Alberto Barbera, confermatissimo, ha portato al Lido una quantità impressionante di grandi registi e grandi star, nella speranza che i loro lavori siano all'altezza delle aspettative. SOLARIS (cioè il sottoscritto) sarà ancora una volta in laguna e vi terrà aggiornati sulle pagine facebook del blog e quella personale. Le recensioni le pubblicherò invece man mano che i film usciranno in sala.
E, come sempre, se qualcuno di voi sarà al Lido e mi volesse contattare (potete farlo su messenger - Sauro Scarpelli - o alla mail kriskelvin72@gmail.com) per condividere... sogni, visioni e passioni,  oppure semplicemente per un saluto, sarò felicissimo di incontrarvi. 
Buona Mostra a tutti! 

sabato 25 agosto 2018

ZOE




titolo originale: ZOE (Usa, 2018)
regia: DRAKE DOREMUS
sceneggiatura: RICHARD GREENBERG, DRAKE DOREMUS
durata: 104 minuti
giudizio: 

giovedì 16 agosto 2018

ANON





titolo originale: ANON (GB/Germania, 2018)
regia: ANDREW NICCOL
sceneggiatura: ANDREW NICCOL
durata: 99 minuti
giudizio: 

lunedì 13 agosto 2018

DARKEST MINDS




titolo originale: THE DARKEST MINDS (Usa, 2018)
regia: JENNIFER YUH NELSON
sceneggiatura: CHAD HODGE
durata: 100 minuti
giudizio: 

giovedì 9 agosto 2018

TITO E GLI ALIENI




titolo originale: TITO E GLI ALIENI (Italia, 2018)
regia: PAOLA RANDI
sceneggiatura: PAOLA RANDI, MASSIMO GAUDIOSO, LAURA LAMANDA
durata: 92 minuti
giudizio: 


martedì 7 agosto 2018

BUONA VECCHIAIA, "COMPAGNO" BOB !


"Ancora un altro film e poi smetto". Lo aveva annunciato serenamente all'ultima Mostra di Venezia (dove ha ritirato il Leone d'oro alla carriera) ed è stato di parola: a 82 anni Robert Redford si ritira dalle scene, senza rimpianti e senza particolari proclami. Lo vedremo ancora una volta sul grande schermo, a settembre con The old man and the gun di David Lowery, mentre dopo si dedicherà alla pittura, alla regìa (se ne avrà voglia...) e a godersi la vecchiaia.

venerdì 3 agosto 2018

IL CINEMA CHE VERRA' : I DIECI FILM IMPERDIBILI DA QUI ALL' AUTUNNO

"The house that Jack Built", di Lars Von Trier

Archiviata l'estate (che comunque ha ancora in serbo titoli succosi come Ant-Man and The Wasp e Mission: Impossible - Fallout) le aspettative degli appassionati sono tutte rivolte alla prossima stagione, che come ogni anno si annuncia ricca di titoli e di star. In realtà come sempre più spesso accade a Hollywood le grandi novità sono pochine, mentre si tende invece a privilegiare l' "usato sicuro", cioè quei film che garantiscono incassi sicuri e ottime teniture. Largo dunque ai sequel di successo come Mamma mia! Ci risiamo, Animali fantastici: i crimini di Grindelwald, Gli Incredibili 2 e addirittura Mary Poppins! 

venerdì 27 luglio 2018

TIRANDO LE SOMME : COMMENTO "RAGIONATO" ALLA STAGIONE 2017 - 2018

Avengers: Infinity War
"Il cinema non morirà mai, ormai è nato e non può morire. Morirà la sala cinematografica, forse, ma di questo non me ne frega niente..."
(Mario Monicelli, 1991)

Il grande Monicelli come sempre aveva visto giusto, prima di tutti. I numeri sono impietosi e incontestabili: l'annata cinematografica 2017-2018 segna un'ulteriore regressione (circa il 10%) rispetto agli incassi della stagione scorsa, che già era stata la peggiore dell'ultimo quinquennio. Un calo ormai strutturale e costante, che certifica il cambiamento irreversibile delle abitudini del pubblico: il cinema in sala è ormai uno spettacolo sempre meno popolare e sempre più elitario. Ma per noi cinefili "resistenti" non è affatto una buona notizia.

mercoledì 25 luglio 2018

STAGIONE 2017 - 2018 : I "FLOP" DELL'ANNO


Ed eccoci, per contrappasso, all'altrettanto consueta classifica delle delusioni dell'anno: alcune fragorose (come l'ultimo Luchetti), altre preventivate (Il Giustiziere della notte), altre ancora invece inattese e per questo ancora più sorprendenti... ovviamente parlo a titolo personale: non mi era mai capitato di inserire nei flop della stagione il vincitore della Palma d'oro di Cannes (The Square), che invece a buona parte della critica è piaciuto. Oppure perfino l'ultimo Lanthimos, che qualche anno fa fu invece il mio preferito su queste stesse pagine con The Lobster.

Sarà che il tempo, i gusti e le mode passano... sarà anche che non si può sempre stare, artisticamente parlando, ai massimi livelli. Queste sono comunque le mie scelte, ragionate e non provocatorie, sulle quali possiamo tranquillamente discutere. Sono fatte apposta!

lunedì 23 luglio 2018

STAGIONE 2017 - 2018 : I "TOP" DELL' ANNO


Che l'appellativo di "cinefilo" faccia ormai rima con "resistente", direi che è un dato di fatto. E, arrivati come ogni anno al consueto bilancio stagionale, è impossibile non rimarcare la distanza che c'è tra i film che piacciono ai cinefili e quelli che piacciono al grande pubblico (che a sua volta, come vedremo tra qualche giorno parlando di incassi, è comunque sempre più piccolo...). Insomma, quello che voglio dire è che i film davvero belli vengono visti da pochi, spesso pochissimi appassionati, e la forbice purtroppo si allarga sempre di più. 

Non intendo certo aprire su queste pagine l'ennesimo pippone sull' importanza della cultura e sull'analfabetismo funzionale... altrimenti i miei tre lettori scapperebbero atterriti, ma è un dato di fatto che almeno 4-5 di quelli che (per me) sono stati i film più belli dell'anno, hanno avuto riscontri pessimi, quasi ridicoli al botteghino, e ciò mi fa pensare che, davvero, il buon cinema è sempre più elitario e lontano dalla gente. Ed è un vero peccato. Mi fermo qui.

giovedì 19 luglio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (19 - 26 LUGLIO)


Ultimo appuntamento stagionale con le uscite al cinema prima della pausa agostana (dove ci dedicheremo più che altro alle succose anticipazioni autunnali). Tra parecchi titoli sulla carta non proprio memorabili, spiccano un Ocean's 8 tutto al femminile e il thriller Breaking in diretto da James McTeague, un tizio che all'esordio realizzò un cult movie che faceva presagire una fulgida carriera (mai previsione fu più sbagliata...)

martedì 17 luglio 2018

DARKMAN (NOTTE HORROR 2018)


Ormai, possiamo dirlo, è un "classico" dell'estate: per il quinto anno consecutivo (chi l'avrebbe mai detto!) la nostra notte horror torna su SOLARIS e su tutti i blog "amici"  che aderiscono a questa bella iniziativa: del resto l'estate è la stagione dell'horror per antonomasia... La formula è sempre la stessa: ogni martedì (tradizionalmente il giorno caro a Zio Tibia) due recensioni su due blog diversi a due orari diversi (le 21 e le 23). La scaletta la potete vedere nel banner lungo in coda a questa recensione. Il sottoscritto per quest'anno ha puntato sulla nostalgia, andando a ripescare un film che lo accompagna fin da bambino... e che rivede ogni volta che passa in tv! Buon divertimento!

BOX OFFICE (12 - 15 LUGLIO 2018)

Jurassic World "raccatta" altri 128mila euro nel weekend, quelli che servono per entrare nella top ten assoluta della stagione, scalzando così Come un gatto in tangenziale, l'unico film italiano finora presente (addirittura da Natale). In vetta, largo invece alla bieca retorica a stelle e strisce col primo posto di 12 soldiers...

sabato 14 luglio 2018

UN' ESTATE D' AMORE (INGMAR BERGMAN DAY)


Se fosse ancora vivo, oggi Ingmar Bergman compirebbe cento anni. Non è facile per chi come me, semplice cinefilo dilettante, deve provare a confrontarsi con un Autore di tale portata... però devo dire che sarebbe stato impossibile declinare la proposta della carissima Mari, appassionata curatrice di Redrumia, la quale ha (giustamente!) pensato di omaggiare il Maestro svedese, anche per distaccarci un po' dall'attualità cinematografica (materia prevalente dei nostri blog) e proporre ai lettori un modello e una visione di cinema alla quale, purtroppo, siamo sempre meno abituati.

Così, la solita sparuta ma convintissima congrega di blogger amici ha scelto un'opera a testa di Bergman e ha provato a buttar giù due righe per unirsi al ricordo: nel mio caso, lo tengo a precisare, non si tratta di una recensione (non ne sarei all'altezza) ma semplicemente di qualche "riflessione estemporanea" presa durante la visione del film. E se a qualcuno, leggendo questi articoli, venisse voglia di riscoprire il cinema di Bergman, potremmo dire di aver fatto un'opera buona.

giovedì 12 luglio 2018

UNA MOSTRA SU "SOLARIS" ! A FIRENZE (FINO AL 31/7)


Ebbene sì, avete letto giusto! Proprio a Firenze, a due passi da casa mia, ho avuto la fortuna di poter visitare una mostra dedicata al mio film dell'anima, che dà il titolo a questo blog e che, per mille motivi (che ho provato ad illustrare nella sezione Perchè SOLARIS) mi ha in qualche modo aiutato a vivere meglio...

mercoledì 11 luglio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (11 - 18 LUGLIO)


Uscite settimanali davvero ridotte al minimo, dove il titolo di punta (si fa per dire) è il retorico 12 Soldiers, filmone bellico sul conflitto afghano. Stagione ormai praticamente finita.

lunedì 9 luglio 2018

BOX OFFICE (5 - 8 LUGLIO 2018)

Dopo oltre un mese di dominio assoluto, i lucertoloni di Jurassic World perdono la vetta del botteghino: a scalzarli, manco a dirlo, è uno dei tanti horror usciti in questo primo scorcio d'estate, quel La prima notte del giudizio che, al pari del fortunato primo episodio (La notte del giudizio) è ormai già diventato un piccolo "cult" tra gli appassionati.

sabato 7 luglio 2018

PAPILLON




titolo originale: PAPILLON (Usa/Serbia/Montenegro, 2017)
regia: MICHAEL NOER
sceneggiatura: AARON GUZIKOWSKI
durata: 133 minuti
giudizio: 

giovedì 5 luglio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (4 - 10 LUGLIO)


Steven Soderbergh, ancora lui: dopo aver annunciato il suo ritiro artistico e averci poi ripensato, il prolifico regista americano, a poche settimane dall'uscita de La truffa dei Logan, torna sui nostri schermi con Unsane, thriller girato con il telefonino e ad alto tasso di tensione.

Dovrà vedersela con l'edulcorato Stronger, cronaca romanzata dell'attentato alla maratona di Boston del 2013, e soprattutto con l'horror La prima notte del giudizio, tipico prodotto stagionale ad uso e consumo degli adolescenti...

lunedì 2 luglio 2018

BOX OFFICE (28 GIUGNO - 1 LUGLIO 2018 )

Dinosauri e tensione, ovvero fantascienza e horror (ovvero, ancora una volta, Jurassic World e Obbligo o verità): i generi preferiti dell'estate sono sempre gli stessi, ma i numeri sono davvero al ribasso... neppure 500mila euro per il film più visto della settimana (i soliti lucertoloni). Dietro, il vuoto totale o quasi.

Non sfonda neppure il remake di Papillon, che si ferma a 250mila euro, mentre Yorgos Lanthimos si conferma regista per stomaci forti e palati fini: appena 174mila euro nel primo weekend, cifra assolutamente risibile per uni dei cineasti più "cult" del momento.

venerdì 29 giugno 2018

IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO





titolo originale: THE KILLING OF A SACRED DEER (Irlanda/Gb/Usa, 2017)
regia: YORGOS LANTHIMOS
sceneggiatura: EFTHYMIS FILIPPOU, YORGOS LANTHIMOS
durata: 109 minuti
giudizio:



mercoledì 27 giugno 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (27 GIUGNO - 3 LUGLIO)


Tutto si può dire di Yorgos Lanthimos, tranne che sia un regista banale: i suoi film o si amano o si odiano, senza mezze misure, ma di sicuro non lasciano indifferenti. Dopo il successo di The Lobster, che gli ha regalato la ribalta internazionale, il cineasta greco torna con un cupo e grottesco psicohorror sulla vendetta e sul rancore, da vedere con un bel po' di pelo sullo stomaco...

martedì 26 giugno 2018

IO E NETFLIX (OVVERO, CRONACA DI UN DISAMORE)


Succede che una carissima amica, che ringrazio sul serio, ti faccia un bel regalo: un mini-abbonamento mensile a NETFLIX, che aggiunto al mese gratuito concesso dalla piattaforma stessa, fanno un bel bimestre nel quale tuffarti a capofitto ed esplorare in ogni anfratto il "nuovomondo", il Bengodi di ogni appassionato di cinema... cosa che ho fatto prontamente.

Lo sapete, avevo sempre guardato con diffidenza a questa nuova "frontiera" della Settima Arte, con lo sguardo tipico del quasi cinquantenne nostalgico, pigro e restìo al cambiamento quale sono (non solo verso il cinema). Tanto è vero che sul bigliettino di Laura c'era una dedica speciale: "conosci il tuo nemico". Ma tant'è: ormai c'ero e mi sono messo in ballo. Del resto è talmente facile cominciare, quasi banale... e allora vai con le danze!

lunedì 25 giugno 2018

BOX OFFICE (21 - 24 GIUGNO 2018)

Jurassic World ancora primo in virtù della sua maggiore "potenza di fuoco" (continua ad essere distribuito in ben 730 sale, principalmente nei multiplex) ma, a sorpresa, la miglior media/schermo della settimana è quella di Obbligo o verità, a testimonianza che l'horror si conferma una volta il genere preferito dell'estate, in particolar modo da giovani e giovanissimi.

Dietro, il vuoto assoluto o quasi: colpisce il flop clamoroso di Una vita spericolata, malgrado la buona distribuzione e la regia di Marco Ponti, nome (anzi, cognome) pesante nella cinematografia italiana. I tempi di Santa Maradona appaiono davvero lontani...

giovedì 21 giugno 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (21 - 26 GIUGNO)

Ci sono i mondiali di calcio e, sebbene la nostra nazionale non si sia qualificata, questo basta e avanza per spaventare i distributori italiani e chiudere anzitempo la stagione. Perchè questo è: poche e stanchissime uscite, sale vuote e tutto rimandato in autunno.

Fa eccezione un piccolo film francese premiato a Venezia per la migliore opera prima, L'affido di Xavier Legrand, non fosse altro che per l'ottima prova del suo giovane protagonista. Ma sarà un'impresa trovare chi lo proietterà...

lunedì 18 giugno 2018

BOX OFFICE (14 - 17 GIUGNO 2018)

Dopo i lucertoloni, il diluvio... Jurassic World, pur dimezzando gli incassi dopo una sola settimana di tenitura, continua a dominare incontrastato il box-office, approfittando della totale assenza di concorrenza: le due nuove entrate della settimana, 211: rapina in corso e Ogni Giorno, si piazzano ai piedi del podio ma con numeri dieci volte inferiori! Pessimo risultato anche per La stanza delle meraviglie di Todd Haynes, unico film "d'autore" in classifica ma con risultati risibili...

sabato 16 giugno 2018

LA STANZA DELLE MERAVIGLIE




titolo originale: WONDERSTRUCK (Usa, 2017)
regia: TODD HAYNES
sceneggiatura: BRIAN SELZNICK
durata: 117 minuti
giudizio:


giovedì 14 giugno 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (14 - 20 GIUGNO)


Settimana fiacca per le uscite cinematografiche, molte delle quali vecchie di anni e chiari "fondi di magazzino". Con però una bella eccezione: il ritorno sugli schermi di Todd Haynes non può che farci felici, e sebbene il suo ultimo film La stanza delle meraviglie non sia andato benissimo in patria, è un titolo su cui scommettere ad occhi chiusi. Curiosità anche per A quiet passion, biografia di Emily Dickinson diretta dal veterano Terence Davies.

lunedì 11 giugno 2018

BOX OFFICE (7 - 10 GIUGNO 2018)


Ogni tanto (per fortuna!) c'è ancora qualche bellissima notizia che ti restituisce un po' di fiducia in questo malandato paese... è solo cinema, certo, ma constatare che la riedizione di 2001: odissea nello spazio è stato, seppure per soli due giorni (quelli in cui è stato programmato) il film più visto in  Italia non può non farci saltare di gioia.

A distanza di 50 anni esatti dalla sua uscita il capolavoro senza tempo di Stanley Kubrick è ancora primo al box-office: non lo trovate nella classifica sottostante perchè questa tiene in considerazione sono gli incassi del weekend, ma con i suoi 176mila euro incassati, lo ripeto, in soli due giorni, 2001 starebbe comunque davanti a Soderbergh, Garrone e la Rohrwacher. Che dire? Solo applausi!

sabato 9 giugno 2018

A BEAUTIFUL DAY




titolo originale: YOU WERE NEVER REALLY HERE (Gb, 2017)
regia: LYNNE RAMSAY
sceneggiatura: LYNNE RAMSAY
durata: 95 minuti
giudizio:


giovedì 7 giugno 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (7 - 13 GIUGNO)


Sarà così per tutta l'estate: un grande blockbuster a settimana (o quasi) insieme a tante altre uscite, anche interessanti, gettate in pasto al disinteresse e alla calura. Ed è un peccato, perchè anche in questo weekend,  oltre al colosso Jurassic World, ci sono almeno un paio di pellicole italiane che promettono bene (Tito e gli Alieni e La terra dell'abbastanza) oltre all'ultimo film di Laurent Cantet, autore di un cinema sempre impegnato e coerente. Diamogli una chanche.

martedì 5 giugno 2018

DOGMAN





titolo originale: DOGMAN (Italia, 2018)
regia: MATTEO GARRONE
sceneggiatura: UGO CHITI, MASSIMO GAUDIOSO, MATTEO GARRONE
durata: 102 minuti
giudizio:


lunedì 4 giugno 2018

BOX OFFICE (31 MAGGIO - 3 GIUGNO 2018)

Arriva il caldo e le sale si svuotano: anomalia tutta italiana, ma abitudine difficilissima da sradicare. Incassi ai minimi termini e proiezioni spesso per pochi intimi, gli irriducibili del grande schermo. Aggiungete poi anche la sciagurata distribuzione italiana, che fa uscire i due film italiani premiati a Cannes (quasi) nello stesso momento e avrete il quadro completo dell'asfittico box office di inizio giugno.

Si salva solo Dogman di Garrone, che in qualche modo riesce a raggiungere la dignitosa soglia dei due milioni, mentre Lazzaro Felice porta a casa appena 135mila euro, risultato desolante. E non è ancora arrivata l'estate...

giovedì 31 maggio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (31 MAGGIO - 6 GIUGNO)

Al suo terzo film, Alice Rohrwacher è già una veterana del Festival di Cannes, strappando premi ad ogni partecipazione: con Lazzaro Felice, in uscita questo weekend, ha vinto quello per la sceneggiatura, e la curiosità di vederlo è forte.

Per chi invece preferisce un cinema più classico e popolare, dall'America arrivano due titoli che il pubblico probabilmente gradirà: il nuovo di Steven Soderbergh (sempre alle prese con le rapine...) e l'impegnato End of Justice, con Denzel Washington nei panni di un avvocato costretto a scegliere tra soldi ed etica. Tema sempre attuale.

martedì 29 maggio 2018

MEKTOUB, MY LOVE : CANTO UNO



titolo originale:
MEKTOUB, MY LOVE: CANTO UNO (Francia, 2017)

regia: ABDELLATIF KECHICHE
sceneggiatura: ABDELLATIF KECHICHE, GHALIA LACROIX
durata: 174 minuti
giudizio:

lunedì 28 maggio 2018

BOX OFFICE (24 - 27 MAGGIO 2018)

Onore e rispetto (si scherza, ovviamente) per i circa 4mila cinefili "duri e puri" che nel weekend sono andati a vedere Mektoub, My Love - canto uno di Abdellatif Kechiche, forse il film più bello attualmente in programmazione: incassi ridicoli (meno di 30mila euro) e sale deserte, ennesima riprova dell'impoverimento culturale del nostro paese.

Del resto, nemmeno il nuovo Star Wars fa sfracelli (appena 1,5 milioni per Solo, il risultato più basso della storia) a testimonianza della stanchezza di una saga ormai tenuta su solo per ragioni di marketing, mentre resta a galla Dogman: stesso incasso di Star Wars, ma con la metà degli schermi. Poteva andare molto peggio.

venerdì 25 maggio 2018

LOVELESS




titolo originale: NELJUBOV (RUSSIA, 2017)
regia: ANDREJ ZVYAGINTSEV
sceneggiatura: OLEG NEGIN, ANDREJ ZVYAGINTSEV
durata: 127 minuti
giudizio:

mercoledì 23 maggio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (23 - 30 MAGGIO)


Era proprio necessario un altro spin-off di Star Wars? Beh, per le casse della Disney (che produce e distribuisce) di sicuro... vedremo per gli spettatori. Aldilà di Solo, però, il consiglio cinefilo della settimana è tutto per un piccolo grande film francese, che segna il ritorno alla regia di Abdellatif Kechiche, personaggio particolare, difficile, magari non simpaticissimo, ma che quando vuole gira film straordinari: il suo Mektoub-My Love, visto a Venezia, è incantevole nel raccontare la pienezza della vita e dei sentimenti. Cercatelo e vedetelo, ne vale assolutamente la pena!

martedì 22 maggio 2018

CENTOCHIODI (TRIBUTO A ERMANNO OLMI)

Ho conosciuto di persona Ermanno Olmi tanti anni fa, agli inizi del nuovo secolo. Era un pomeriggio qualunque di un'estate qualunque, a Bergamo alta. Lui era seduto al tavolino di un caffè, da solo, e quando si accorse che lo stavo fissando e mi invitò ad avvicinarmi, con lo sguardo rassicurante di un nonno che chiama a sè il nipotino (si fa per dire, anche se all'epoca ero ancora giovane). Credo di non essermi mai vergognato tanto in vita mia: sia per l'importanza della persona che stavo per incontrare che la figura di melma rimediata...

lunedì 21 maggio 2018

BOX OFFICE (17 - 20 MAGGIO 2018)

Supereroi in grande spolvero: Deadpool 2 vince la classifica "di tappa" portandosi a casa quasi quattro milioni di euro in cinque giorni (e non c'erano grossi dubbi su questo) ma i veri vincitori sono ancora una volta gli Avengers, che con Infinity War sfondano il muro dei 18 milioni e conquistano la vetta della classifica assoluta stagionale, strappandola a Cattivissimo Me 3 (primato che resisteva addirittura all'estate scorsa).

Discreto ma non eccezionale, purtroppo, il risultato di Dogman: nonostante il premio vinto a Cannes, le ottime critiche, e sebbene fosse l'unica uscita "pesante" della settimana, il film di Matteo Garrone racimola 566mila euro nel primo weekend. Si poteva fare meglio... non resta che augurarsi, ancora una volta, il passaparola del pubblico. Lo meriterebbe.

sabato 19 maggio 2018

LORO (PARTI 1 E 2)

(id.)
regia: Paolo Sorrentino (Italia, 2018)
cast: Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Euridice Axen, Kasja Smutniak, Alice Pagani, Fabrizio Bentivoglio, Dario Cantarelli, Roberto De Francesco, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Giovanni Esposito, Anna Bonaiuto, Roberto Herlitzka
sceneggiatura: Paolo Sorrentino, Umberto Contarello
fotografia: Luca Bigazzi
scenografia: Stefania Cella
montaggio: Cristiano Travaglioli
musiche: Lele Marchitelli
durata: 204 minuti (diviso in due parti)
giudizio: 

trama:  Biografia non autorizzata di Silvio Berlusconi, con particolare attenzione al campionario di (dis)umanità varia che gravita intorno a Lui. Si parte dal 2006, l'anno della sconfitta elettorale del Cavaliere, per arrivare al drammatico autunno del 2011: quello dello "spread", del bunga-bunga e, successivamente, della separazione dalla moglie Veronica...