lunedì 30 dicembre 2019

BOX OFFICE (26 - 29 DICEMBRE 2019)

Ancora ottime notizie per il cinema italiano: nella settimana più importante dell'anno a livello commerciale, Pinocchio di Matteo Garrone e Il Primo Natale di Ficarra e Picone conquistano il podio a suon di milioni di euro, insieme a Jumanji: the next level.

Straordinario soprattutto il risultato del duo comico siciliano, che si piazza addirittura al quarto posto assoluto stagionale. E dalla mezzanotte di San Silvestro, statene certi, toccherà a Checco Zalone riscrivere le classifiche del box office...

Clamoroso invece, ma in negativo, il flop dell'ultimo Star Wars, che crolla di ben quattro posizioni dopo il primo weekend e rischia di fare addirittura peggio del criticatissimo Gli Ultimi Jedi, rimanendo comunque a distanza siderale da Il risveglio della forza che arrivò ad incassare oltre 25 milioni (mentre L'ascesa di Skywalker al momento è a quota 10). Piccola rivincita per il "reprobo" Rian Johnson, che con il suo Cena con delitto, dopo un mese di programmazione, ottiene una media/schermo superiore a quella del colosso di J.J. Abrams. La vendetta  un piatto che si consuma freddo...

sabato 28 dicembre 2019

THE IRISHMAN


titolo originale: THE IRISHMAN (USA, 2019)
regia: MARTIN SCORSESE
sceneggiatura: STEVEN ZAILLAN
cast: ROBERT DE NIRO, AL PACINO, JOE PESCI, HARVEY KEITEL, ANNA PAQUIN
durata: 209 minuti
giudizio: 



Frank Sheeran, mafioso e veterano di guerra, ormai vecchio e confinato in un ospizio, ricorda gli eventi che lo portarono a diventare un sicario al seguito della famiglia Bufalino, nonchè la sua profonda amicizia con il discusso sindacalista Jimmy Hoffa, poi compromessa a causa dei reciproci loschi affari...  

giovedì 26 dicembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (24 - 31 DICEMBRE)


Settimana interlocutoria questa natalizia, con tutti i grandi titoli usciti già negli scorsi weekend e prima del "ciclone" Zalone atteso per il giorno di Capodanno. L'unico film di un certo interesse è senz'altro The Farewell, produzione americana girata in lingua cinese (e, caso insolito, candidato per gli Stati Uniti all'Oscar per il miglior film straniero) che unisce i buoni sentimenti agli sguardi tra culture diverse.

Ma questo post è soprattutto per i miei venticinque lettori che (ancora) mi seguono, e ai quali rivolgo i migliori auguri per le festività imminenti: Buon Feste a tutti, e soprattutto buon cinema!

martedì 24 dicembre 2019

PINOCCHIO


titolo originale: PINOCCHIO (ITALIA, 2019)
regia: MATTEO GARRONE
sceneggiatura: MATTEO GARRONE, MASSIMO CECCHERINI
cast: FEDERICO IELAPI, ROBERTO BENIGNI, MASSIMO CECCHERINI, ROCCO PAPALEO, GIGI PROIETTI, MARINE VACTH, DAVIDE MAROTTA
durata: 125 minuti
giudizio: 


Geppetto, falegname scapolo e povero in canna, costruisce un burattino di legno per rivenderlo e ricavarne qualche soldo per mangiare. Incredibilmente, però, appena finito di scolpirlo, il burattino si anima e prende vita. Geppetto, stupito ma felice, decide di tenerlo e di trattarlo come un figlio, dandogli il nome di Pinocchio. Ma la creatura si dimostrerà tutt'altro che ubbidiente e rispettosa verso il padre, dal quale fuggirà ben presto per raggiungere l'agognato Paese dei Balocchi. Geppetto, disperato, lo cercherà ovunque, fino in capo al mondo...


lunedì 23 dicembre 2019

BOX OFFICE (19 - 22 DICEMBRE 2019)

Parte bene ma non benissimo l'ultimo Star Wars: poco più di cinque milioni di euro al debutto, un risultato non proprio stratosferico per un film che, in teoria, sembrava essere molto atteso dal grande pubblico e che invece mostra segni di stanchezza (per me assolutamente giustificati... ma è solo la mia opinione) Ma è anche vero che la settimana-chiave sarà la prossima, quella con il ponte natalizio, dove si registreranno gli incassi più importanti dell'anno.

Mi piace invece sottolineare le ottime performance di ben quattro film italiani, come da tempo non accadeva: buono il debutto del Pinocchio di Garrone (e vedrete che a Natale andrà perfino meglio), ma anche Il Primo Natale di Ficarra e Picone e La Dea Fortuna di Ozpetek partono col piede giusto, per non parlare de L'Immortale di Marco D'Amore, vera sorpresa dell'anno. Quattro titoli italiani nei primi dieci, roba da leccarsi i baffi!

mercoledì 18 dicembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (18 - 23 DICEMBRE)


Ebbene, faccio coming out: credo proprio che stavolta, per la prima volta in vita mia, non andrò a vedere un film di Star Wars. Ovviamente non è un gesto di "protesta" (sarei ridicolo) nè di snobismo, perchè non sono snob. Sono semplicemente stanco di un format ormai svuotato di senso e tenuto in vita solo per ragioni di marketing, che con il cinema non ha più niente a che vedere. Come sa bene chi mi conosce, è grazie a Star Wars (anzi, a Guerre Stellari) che sono cresciuto e mi sono appassionato al cinema,  per questo mi fa ancora più tristezza vedere una saga (e un sogno) epico come quello di George Lucas ormai totalmente asservito al merchandising. Forse sto invecchiando, ma quest'anno va così...

Per contro, rivolgo invece un appello ai critici italiani di professione, solitamente molto solerti quando c'è da stroncare un film made in Italy, specie se di successo: per favore, non partite prevenuti verso Matteo Garrone e il suo Pinocchio! E' vero che chiunque in passato abbia provato anche solo ad avvicinarsi al celebre libro di Collodi ne è rimasto scottato, ma il Pinocchio di Garrone promette assoluta fedeltà al testo e ai personaggi, nonchè una cura massima dei dettagli. Dategli una chance, a mente sgombra, e poi ne parliamo...

lunedì 16 dicembre 2019

BOX OFFICE (12 - 15 DICEMBRE 2019)

Ficarra e Picone sugli scudi nel penultimo weekend pre-natlizio: la scelta di "giocare d'anticipo" uscendo una settimana prima degi altri titoli forti si è dunque rivelata giusta. Continua però a sorprendere L'immortale di Marco D'Amore, arrivato alla soglia dei cinque miloni di euro, risultato impensabile alla vigilia... 

Disastroso invece il risultato di Che fine ha fatto Bernadette? di Richard Linklater: stroncato dalla critica (soprattutto americana), mal distribuito e subito scomparso dalle sale, nonostante la presenza della sempre brava Cate Blanchett.

sabato 14 dicembre 2019

CENA CON DELITTO (KNIVES OUT)



titolo originale: KNIVES OUT (USA, 2019)
regia: RIAN JOHNSON
sceneggiatura: RIAN JOHNSON
cast: DANIEL CRAIG, CHRIS EVANS, ANA DE ARMAS, JAMIE LEE CURTIS, MICHAEL SHANNON, DON JOHNSON, CHRISTOPHER PLUMMER
durata: 130 minuti
giudizio: 



Il facoltoso editore Harlan Thrombey viene trovato morto in camera sua la sera stessa della festa per i suoi 85 anni. Sembrerebbe un classico caso di suicidio, eppure il detective privato Benoit Blanc non sembra vederci chiaro... anche perchè, come presto salterà fuori, ognuno degli invitati alla festa aveva ottimi motivi per uccidere il "vecchio"

giovedì 12 dicembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (12 - 17 DICEMBRE)


Settimana di transizione in attesa dell'arrivo dei grandi kolossal natalizi: Ficarra e Picone giocano d'anticipo raccontando a modo loro la nascita di Gesù, mentre dagli Stati Uniti arrivano due film indie sulla carta interessanti: Nancy di Christina Chloe e il nuovo di Richard Linklater, Che fine ha fatto Bernadette?, con la sempre bravissima Cate Blanchett.

mercoledì 11 dicembre 2019

LIGHT OF MY LIFE


titolo originale: LIGHT OF MY LIFE(USA, 2019)
regia: CASEY AFFLECK
sceneggiatura: CASEY AFFLECK
cast: CASEY AFFLECK, ANNA PNIOWSKI, ELISABETH MOSS
durata: 119 minuti
giudizio:



In un futuro apocalittico, dove quasi tutte le donne sono state sterminate da un virus letale, un padre cerca di mettere in salvo la figlia dodicenne travestendola da maschio e vagando per i boschi in cerca di un posto sicuro...

lunedì 9 dicembre 2019

GOLDEN GLOBES 2020: PER ORA VINCE NETFLIX...


Come ogni anno, con l'annuncio delle nomination per i Golden Globe Awards (la cui 77.edizione si terrà a Los Angeles il prossimo 5 gennaio) la stagione dei premi cinematografici entra nel vivo. Anche se, beh... mai come quest'anno la denominazione "cinematografici" ci pare traballante: scorrendo l'elenco delle candidature, infatti,  appare chiaro quanto la rivoluzione Netflix abbia ormai influenzato tutto il cinema mainstream. Basta guardare i numeri: ben quattro titoli su dieci candidati complessivi come miglior film portano il marchio della piattaforma streaming più famosa al mondo (The Irishman, Storia di un matrimonio, The Two Popes e Dolemite is my name) per 17 candidature complessive. Aldilà di come andranno le cose durante la serata di premiazione, sarà impossibile per il sistema non tenerne conto.

BOX OFFICE (5 - 8 DICEMBRE 2019)


Potenza delle serie tv (che io non guardo, per mille motivi): L'Immortale di Marco D'Amore è il film più visto della settimana per media schermi/incassi, una specie di spin-off di Gomorra (la serie) che evidentemente fa presa su un pubblico ormai sempre più appiattito su questi prodotti. Una tendenza irreversibile di cui d'ora in avanti dovremo per forza tenere conto parlando di box-office e strategie commerciali.

Piuttosto deludente invece il risultato di Cena con delitto di Rian Johnson: la speranza (di produttori ed esercenti) di ripetere l'exploit di Assassinio sull'Orient Express pare destinata a morire già dopo il primo weekend. I tempi e le mode cambiano in fretta.

domenica 8 dicembre 2019

EFA 2019: LANTHIMOS PIGLIATUTTO, ITALIA A MANI VUOTE



Trionfo de La Favorita di Yorgos Lanthimos alla 32. edizione degli European Film Awards, ovvero gli Oscar europei: nella cerimonia tenutasi ieri sera a Berlino il film anglo-greco si è portato a casa ben otto statuette, tra cui tutte le più importanti (miglior film, miglior commedia, miglior regista, miglior attrice, andato a Olivia Colman). Certo, fa un po' strano vedere vincere un film uscito al cinema ormai più di un anno fa e protagonista della scorsa Awards Season, ma le regole degli EFA sono diverse da quelle dell'Academy e degli altri premi... a farne le spese purtroppo è stato il cinema italiano, con Il Traditore di Marco Bellocchio che, forte di quattro candidature "pesanti", torna a casa a mani vuote.

venerdì 6 dicembre 2019

STORIA DI UN MATRIMONIO


titolo originale: MARRIAGE STORY (USA, 2019)
regia: NOAH BAUMBACH
sceneggiatura: NOAH BAUMBACH
cast: ADAM DRIVER, SCARLETT JOHANSSON, LAURA DERN, ALAN ALDA, RAY LIOTTA
durata: 136 minuti
giudizio: 



Una coppia con un figlio piccolo entra in crisi: seguiranno la separazione e le lunghe pratiche per il divorzio, che si rivelerà molto più difficile e sofferto del previsto.


giovedì 5 dicembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (5 - 11 DICEMBRE)


Ben nove film in uscita al cinema nel weekend, ma ancora una volta il più bello lo distribuisce Netflix: Storia di un matrimonio è il racconto struggente e devastante di un amore finito, con Adam Driver e Scarlett Johansson meravigliosi interpreti. Inspiegabilmente snobbato a Venezia, lo ritroveremo di sicuro in corsa per gli Oscar. Non perdetelo!

lunedì 2 dicembre 2019

BOX OFFICE (28 NOVEMBRE - 1 DICEMBRE 2019)


Il nuovo capitolo di Frozen ovviamente sbanca il botteghino, ma a noi cinefili fa particolarmente piacere il secondo posto di Un giorno di pioggia a New York: è davvero speciale l'affetto che il pubblico italiano riserva a Woody Allen, tanto da "aspettarlo" trepidante anche dopo un anno di riposo forzato. Delude invece (e anche questa è una buona notizia) il nuovo film di Roland Emmerich, il retorico e fracassone Midway, snobbato anche dal pubblico dei multiplex...

sabato 30 novembre 2019

UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK


titolo originale: A RAINY DAY IN NEW YORK (USA, 2018)
regia: WOODY ALLEN
sceneggiatura: WOODY ALLEN
cast: TIMOTHEE CHALAMET, ELLE FANNING, SELENA GOMEZ, DIEGO LUNA, JUDE LAW, LIEV SCHREIBER
durata: 92 minuti
giudizio: 



Due ragazzi innamorati si concedono un weekend romantico in una New York piovosa e tentatrice, i cui meccanismi metteranno a dura prova la loro relazione.

mercoledì 27 novembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (27 NOVEMBRE - 4 DICEMBRE)


E' una settimana importante, dove scendono in campo tre "mostri sacri" del cinema (e non solo): fa un po' specie che il film più atteso, The Irishman di Martin Scorsese, dopo un timido vernissage in poche sale venga distribuito ufficialmente da una piattaforma streaming, ma dovremo abituarci all'idea... i tempi cambiano. Un altro gradito ritorno è quello di Woody Allen, dopo l'assurdo anno sabbatico imposto dalla produzione a causa dei noti problemi del regista col movimento #metoo, mentre i fan di Bruce Springsteeen (e chi non lo è?) potranno ammirare il Boss nell'inedita veste di regista: il suo documentario Western Stars (tratto dall'omonimo album) promette già di diventare un autentico cult.

lunedì 25 novembre 2019

BOX OFFICE (21 - 24 NOVEMBRE 2016)


Il ritorno di Cetto Laqualunque, alias Antonio Albanese, porta di nuovo un film italiano in testa al box office settimanale, compensando gli scarsi risultati dei film di De Sica e, in proporzione alle attese, anche di Alessandro Siani. Ottimo esordio anche per L'ufficiale e la spia di Polanski, mentre reggono (ancora) benissimo Parasite e Belle Epoque, le autentiche, vere sorprese di questa prima parte di stagione.

venerdì 22 novembre 2019

L'UFFICIALE E LA SPIA


titolo originale: J'ACCUSE (FRANCIA, 2019)
regia: ROMAN POLANSKI
sceneggiatura: ROBERT HARRIS, ROMAN POLANSKI
cast: LOUIS GARREL, JEAN DUJARDIN, MATHIEU AMALRIC, GREGORY GADEBOIS, EMMANUELLE SEIGNER
durata: 126 minuti
giudizio: 



Parigi, 1895. L'ufficiale francese Georges Picquart, appena nominato capo dei servizi segreti transalpini , scopre che sono state falsificate alcune prove a carico del generale Alfred Dreyfus, accusato ingiustamente di aver trasmesso informazioni riservate alla Germania e ora detenuto presso l'Isola del Diavolo, in mezzo all'Oceano Atlantico. Picquart si rende conto ben presto che l'unica colpa di Dreyfus è quella di essere ebreo e cercherà in ogni modo di scagionarlo, anche a rischio di mettere a repentaglio la sua carriera e la sua vita. 

giovedì 21 novembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (21 - 27 NOVEMBRE)


Per molti è stato il Leone d'oro mancato dell'ultima Mostra di Venezia, dove si è dovuto accontentare del Gran Premio della Giuria a causa dell'assurdo ostracismo messo in atto della presidentessa Lucrecia Martel, che  ancora rinfaccia a Roman Polanski la sua grottesca vicenda giudiziaria che si trascina ormai da oltre quarant'anni. E non è un caso che il suo ultimo, bellissimo film, L'ufficiale e la spia (in originale "J'accuse!" - io accuso!) tocchi neanche troppo velatamente anche questo aspetto... io vi consiglio solo di vederlo, perchè merita davvero.

Ma il weekend cinematografico che va ad iniziare vede anche l'uscita dell'interessante fantasy Light of my life, opera prima da regista di Casey Affleck, nonchè il ritorno dell'irriverente Cetto Laqualunque (alias Antonio Albanese) alla sua terza avventura. E speriamo che un minimo di distribuzione ce l'abbia anche Aspromonte, la Terra degli Ultimi, l'ultimo (bel) lavoro di Mimmo Calopresti.

martedì 19 novembre 2019

PARASITE



titolo originale: GISAENGCHUNG(COREA DEL SUD, 2019)
regia: BONG JOON-HO
sceneggiatura: BONG JOON-HO, HAN JI-WON
cast: SONG KANG-HO, LEE SUN-KYUN, CHO YEO-YEONG, CHOI WOO-SHIK, PARK SO-DAM, LEE JUNG-EUN, CHANG HYAE-JIN
durata: 132 minuti
giudizio: 


Una famiglia coreana, poverissima, riesce con l'astuzia  a sostituirsi alla servitù dei facoltosi Park garantendosi un lavoro sicuro e ben remunerato. L'inganno però avrà vita breve, complice anche l'ex governante della famiglia che non la prenderà affatto bene, scatenando una sanguinosa resa dei conti...

lunedì 18 novembre 2019

BOX OFFICE (14 - 17 NOVEMBRE 2019)

Settimana con pochi scossoni per quanto riguarda il botteghino, con il prevedibile primo posto (ma senza sfracelli) di Le Mans '66: la grande sfida. Tanto che a fare notizia sono più che altro i flop: abbastanza sonoro quello di Christian De Sica (che malgrado il colosso Medusa alle spalle non raggiunge nemmeno il milione di euro nel primo weekend), un po' meno (ma pur sempre flop) quello del nuovo Zombieland.

Le buone notizie continuano invece ad arrivare dal cinema d'essai, con Parasite e La Belle Epoque che registrano anche questa settimana ottime performance. Certo, siamo ancora lontanissimi rispetto ai livelli della vicina Francia, ma qualcosa sembra muoversi anche nel nostro mercato... incrociamo le dita.

sabato 16 novembre 2019

LE MANS '66: LA GRANDE SFIDA


titolo originale: FORD V. FERRARI (USA, 2019)
regia: JAMES MANGOLD
sceneggiatura: JEZ BUTTERWORTH, JOHN-HENRY BUTTERWORTH,JASON KELLER
cast: CHRISTIAN BALE, MATT DAMON, TRACY LETTS, CAITRIONA BALFE, JOSH LUCAS, REMO GIRONE
durata: 152 minuti
giudizio: 



Detroit, 1966. Per rilanciare il suo marchio in crisi di vendite, la Ford decide di costruire una macchina in grado di vincere la prestigiosa 24 Ore di Le Mans, la corsa più famosa al mondo. Il progetto è affidato all'ex pilota Carroll Shelby, mentre il pilota di punta sarà l'eclettico Ken Miles, velocissimo in pista ma dal carattere impossibile. Il compito più arduo sarà battere l'invincibile Ferrari, che da anni domina incontrastata le gare a ruote coperte...

giovedì 14 novembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (14 - 20 NOVEMBRE)


Ford contro Ferrari: una rivalità storica, che ai tempi gloriosi delle gare a ruote coperte (gli anni '60) travalicava lo stretto ambito sportivo per diventare uno scontro tra culture, tecnologie e metodi di lavoro diversi. Il tutto per contendersi la vittoria alla prestigiosa 24 Ore di Le Mans, la corsa più importante al mondo. James Mangold dirige due "assi" del volante (pardon, di Hollywood! Christian Bale e Matt Damon) provando a emulare il grande successo di Rush di Ron Howard. Sarà senz'altro il titolo di punta della settimana.

martedì 12 novembre 2019

GLI UOMINI D'ORO


titolo originale: GLI UOMINI D'ORO(ITALIA, 2019)
regia: VINCENZO ALFIERI
sceneggiatura: VINCENZO ALFIERI, ALESSANDRO ARONADIO, RENATO SANNIO, GIUSEPPE G. STASI
cast: FABIO DE LUIGI, GIAMPAOLO MORELLI, EDOARDO LEO, GIUESEPPE RAGONE, GIANMARCO TOGNAZZI, MATILDE GIOLI, MARIELA GARRIGA
durata: 108 minuti
giudizio:


Torino, 1996: Luigi Meroni, detto "il playboy", è un dipendente delle Poste a cui mancano tre mesi per andare in pensione e correre a spassarsela in Costa Rica. Ma quando il governo Dini, in una notte, allunga di vent'anni l'età pensionabile, all'uomo non resterà altro che rapinare, con l'aiuto di altri tre colleghi, il furgone portavalori che guida abitualmente...

lunedì 11 novembre 2019

BOX OFFICE (7 - 10 NOVEMBRE 2019)


Il cinema d'essai è (ancora) vivo, e lotta insieme a noi per trovare un posto al sole! E' questo il dato più significativo del box-office settimanale che registra due piccoli, grandi exploit: il primo è quello di Parasite, che grazie alla Palma d'oro vinta a Cannes e al passaparola dei cinefili incassa quasi 400mila euro in poco più di cento sale, risultato assolutamente insperato alla vigilia. Ma meglio ancora fa il sorprendente melò francese Belle Epoque, che ottiene addirittura la seconda miglior media/schermo della settimana, dietro solo a Le ragazze di Wall Street. E di ciò non possiamo che esserne felici...

sabato 9 novembre 2019

TERMINATOR: DESTINO OSCURO


titolo originale: TERMINATOR: DARK FATE (USA, 2019)
regia: TIM MILLER
sceneggiatura: JAMES CAMERON, DAVID S.GOYER, JUSTIN RHODES, BILLY RAY
cast: NATALIA REYES, MACKENZIE DAVIS, LINDA HAMILTON, ARNOLD SCHWARZENEGGER, GABRIEL LUNA
durata: 128 minuti
giudizio: 


Ventisette anni dopo gli eventi di Terminator 2, la coriacea Sarah Connor non è ancora andata in pensione: il suo compito stavolta è quello di proteggere la giovane e inconsapevole Daniela Ramos, futura eroina della rivolta contro i cyborg e per questo ricercata da Legion, il supercomputer malvagio deciso a sottomettere la razza umana con ogni mezzo: allo scopo invierà nel presente un androide ipertecnologico e invincibile con il compito di uccidere la ragazza. A dare una mano alle due donne saranno la bionica Grace, un'umana con il corpo potenziato dalla tecnologia, e l'ambiguo cyborg T-800, un vecchio modello di terminator che sembra sapere davvero molte cose...

giovedì 7 novembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA


E' uno dei film dell'anno, tra i più attesi dai cinefili (ma solo da loro, purtroppo). Arriva in sala Parasite, vincitore della Palma d'oro all'ultimo Festival di Cannes e già oggetto di culto per gli ammiratori del grande regista coreano Bong Joon-ho, ormai lanciatissimo anche verso Hollywood. Auguriamoci solo che abbia una distribuzione decente perchè è davvero un film da non perdere.

Ma Parasite non è il solo titolo d'interesse in un weekend di uscite per una volta tutte molto appetibili: dal nostalgico e romantico Belle Epoque di Nicolas Bedos alla bella opera seconda di Ed Norton, Motherless Brooklyn, un tuffo nella New York anni '50, fino a Gli Uomini d'oro di Vincenzo Alfieri, riflessione sociale (di genere) sull'Italia della crisi. Ce n'è davvero per tutti i gusti!

martedì 5 novembre 2019

L'UOMO DEL LABIRINTO



titolo originale: L'UOMO DEL LABIRINTO (ITALIA, 2019)
regia: DONATO CARRISI
sceneggiatura: DONATO CARRISI
cast: TONI SERVILLO, DUSTIN HOFFMAN, VALENTINA BELLE', VINICIO MARCHIONI
durata: 130 minuti
giudizio:


Samantha, una ragazzina adolescente, viene rapita mentre sta andando a scuola. La ritroviamo quindici anni dopo, viva ma traumatizzata nel fisico e nell'anima: uno psicologo la aiuterà a ricordare quei terribili giorni di prigionìa cercando nel contempo di rimetterle in sesto la mente...

lunedì 4 novembre 2019

BOX OFFICE (31 OTTOBRE - 3 NOVEMBRE 2019)

Come previsto, il ponte di Ognissanti porta lauti incassi nelle sale cinematografiche (favoriti anche dal maltempo che ha investito mezza Italia): la vittoria "di tappa" va al cartoon La Famiglia Addams, un classico per grandi e piccini, davanti a Il giorno più bello del mondo di Alessandro Siani (che dopo un solo weekend diventa già il film italiano più visto della stagione). Ma, a costo di essere monotoni, segnaliamo ancora una volta l'incredibile risultato di Joker che, dopo un mese di tenitura, registra ancora medie stratosferiche...

Incassi al di sotto delle aspettative invece per L'uomo del labirinto e Doctor Sleep, la cui forte concorrenza di altre pellicole evidentemente non ha giovato, così come l'ultimo Terminator, apprezzato più che altro da un pubblico di nostalgici affezionati.

mercoledì 30 ottobre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (31 OTTOBRE - 6 NOVEMBRE)


Con il ponte di Ognissanti la distribuzione italiana si "scatena" riversando nelle sale diversi pezzi da novanta (al botteghino), quasi un assaggio del periodo natalizio. Due titoli italiani su tutti: il nuovo thriller di Donato Carrisi, L'uomo del labirinto, e il ritorno di Alessandro Siani con Il giorno più bello del mondo. Per gli (ultra)quarantenni nostalgici come il sottoscritto tornano invece Arnold Schwarzenegger e Linda Hamilton con l'ennesimo episodio di Terminator (l'ultimo? non ci giurerei...) mentre ad accontentare i bambini per la sera di Halloween ecco La Famiglia Addams versione cartoon.

Da cinefilo, fatico invece a trovare ragioni valide (tranne ovviamente quelle commerciali) per andare a vedere Doctor Sleep, il sequel "ufficiale" di Shining: tratto, certo, dall'omonimo racconto di Stephen King, ma anche blasfema prosecuzione del capolavoro kubrickiano. Il grande Stanley, c'è da giurarci, tornerebbe volentieri sulla Terra per cinque minuti... il tempo occorrente per impedire siffatta operazione.

martedì 29 ottobre 2019

MIRROR MIDNIGHT (UN CORTO PER HALLOWEEN)


titolo originale: MIRROR MIDNIGHT (ITALIA, 2019)
regia: LUIGI PARISI
sceneggiatura:  LUIGI PARISI, SEVERINO FORINI
cast: GINEVRA QUAGLIERI
durata: 5 minuti



Nella sera di Halloween, allo scoccare della mezzanotte, una ragazzina è convinta di vedere nello specchio buio di camera sua il volto del suo futuro sposo...



lunedì 28 ottobre 2019

BOX OFFICE (24 - 27 OTTOBRE 2019)

Amaro destino per Gabriele Salvatores: tornato in sala con il suo miglior film da parecchi anni a questa parte, e forte (si fa per dire) del passaggio veneziano, Tutto il mio folle amore incassa poco di più di 700mila euro nel primo weekend. Davvero poco per una pellicola sulla carta molto attesa e che invece non è riuscita ad arrivare al cuore del pubblico (ma in realtà è tutto il cinema italiano a soffrire, vedi il risultato ancora peggiore di Se mi vuoi  bene di Brizzi).

Comandano dunque i soliti noti: anche per questa settimana Maleficent è in testa seguito a ruota da Joker, che si prepara a sfondare la soglia dei 25 milioni complessivi. Numeri da record, in attesa del ponte di Ognissanti.

sabato 26 ottobre 2019

SU APOCALYPSE NOW E SHINING DI NUOVO AL CINEMA, E IL SENSO DI QUESTE OPERAZIONI...


A prima vista, è facile immaginare che i cinefili vadano in sollucchero: a distanza di pochi giorni sono uscite in sala sia l'ennesima versione "definitiva" di Apocalypse Now (la terza, mi pare, da quando è stato rieditato) sia la "extended version" di Shining, rimpolpata dai tagli operati da Kubrick. Certo l'occasione è ghiotta, specialmente per i più giovani: poter vedere sul grande schermo i grandi
capolavori del passato, oltretutto in edizioni restaurate e tirate a lucido, non è roba di tutti i giorni.

giovedì 24 ottobre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (24 - 30 OTTOBRE)


Le serie tv ormai spopolano e invadono anche il grande schermo: tocca adesso a Downton Abbey tentare la fortuna nelle sale, potendo contare su una nutrita schiera di fan e l'aura da fiction di culto. Dovrà vedersela con l'ultimo film di Gabriele Salvatores, passato fuori concorso a Venezia, con cui il regista napoletano torna alle sue origini con un classico road movie sui rapporti genitoriali. Ma forse il vero evento della settimana potrebbe essere il documentario di Ron Howard sull'immenso Luciano Pavarotti: sarà al cinema per soli tre giorni, e l'evento è di quelli da non perdere.

lunedì 21 ottobre 2019

BOX OFFICE (17 - 20 OTTOBRE 2019)

Joker porta a casa altri 3,6 milioni di euro nell'ultimo weekend e supera i venti milioni complessivi, risultato oltre ogni aspettativa per un film vietato ai minori e non certo per famiglie, e ormai avviato a diventare un vero e proprio cult.

La vittoria "di tappa" va però a Maleficent, Signora del Male che esordisce con numeri di tutto rispetto. Maluccio invece Se mi vuoi bene di Brizzi, che pur potendo contare su un colosso della distribuzione come Medusa e un cast importante non va oltre il mezzo milione di euro: un po' poco...

sabato 19 ottobre 2019

PANAMA PAPERS


titolo originale: THE LAUNDROMAT (USA, 2019)
regia: STEVEN SODERBERGH
sceneggiatura: SCOTT Z. BURNS
cast: MERYL STREEP, GARY OLDMAN, ANTONIO BANDERAS, JEFFREY WRIGHT, DAVID SCHWIMMER
durata: 97 minuti
giudizio: 


Ellen Martin, vedova inconsolabile, è disposta a tutto pur di recuperare i soldi che l'assicurazione (farlocca) avrebbe dovuto riconoscerle per l'incidente che le ha portato via il marito. Si scontrerà con una miriade di società off-shore che, come le scatole cinesi, speculano sulla pelle della povera gente...

giovedì 17 ottobre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (17 - 23 OTTOBRE)


Weekend piuttosto fiacco di uscite di rilievo quello che va ad incominciare: il secondo capitolo di Maleficent dovrebbe essere il titolo più gettonato al botteghino, ma i cinefili punteranno senz'altro su Jesus Rolls, lo spin-off de Il Grande Lebowski dove John Turturro torna a vestire i panni del suo personaggio-cult. Escono anche l'ultimo, ennesimo film di François Ozon e la commedia-malinconica Se mi vuoi bene di Fausto Brizzi, con Claudio Bisio protagonista.

Va da sè, quindi, che il titolo più atteso della settimana lo trovate su Netflix: dal 18 ottobre gli abbonati alla piattaforma potranno godersi Panama Papers, il film di Steven Soderbergh presentato in concorso a Venezia con un ottimo riscontro di critica. Protagonista una sontuosa Meryl Streep.

martedì 15 ottobre 2019

YESTERDAY



titolo originale: YESTERDAY (USA, 2019)
regia: DANNY BOYLE
sceneggiatura: RICHARD CURTIS
cast: HIMESH PATEL, LILY JAMES, JOEL FRY, ED SHEERAN
durata: 116 minuti
giudizio:


Jack, mediocre musicista senza talento, viene investito da un autobus durante uno strano blackout che coinvolge tutto il pianeta. Una volta risvegliatosi dal coma si renderà conto, con sommo sconcerto, di essere l'unico uomo sulla Terra a ricordare le canzoni dei Beatles. Dopo lo sbandamento iniziale, il ragazzo non tarderà a sfruttare la cosa a suo vantaggio...

lunedì 14 ottobre 2019

BOX OFFICE (10 - 13 OTTOBRE 2019)

Tutti vogliono vedere Joker! Straordinario il risultato al botteghino del film di Todd Phillips, che grazie al passaparola del pubblico supera addirittura gli incassi della prima settimana e raggiunge i 15 milioni complessivi, ma potete star certi che l'onda lunga non finirà qui...

Per gli altri, le briciole o quasi: da segnalare solo il bel risultato di Le Verità, il film di Hirokazu Kore-eda, presentato a Venezia, che pur distribuito in appena un centinaio di sale ottiene una media/schermo di tutto rispetto. Una buona notizia per i cinefili.

sabato 12 ottobre 2019

GEMINI MAN


titolo originale: GEMINI MAN(USA, 2019)
regia: ANG LEE
sceneggiatura: BILLY RAY, DARREN LEMKE, DAVID BENIOFF
cast: WILL SMITH, MARY ELIZABETH WINSTEAD, CLIVE OWEN, BENEDICT WONG 
durata: 117 minuti
giudizio: 


Harry Brogan, tiratore scelto dei servizi segreti americani, ormai alle soglie della pensione, deve fare i conti con un suo clone di venticinque anni più giovane, costruito appositamente per ucciderlo da una cellula deviata dell'organizzazione...

giovedì 10 ottobre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (10 - 16 OTTOBRE)


Molti film e buone scelte in uscita questa settimana, tra produzioni a largo budget (Gemini Man), cinema d'autore riconosciuto (Le Verità), pellicole italiane coraggiose (Brave ragazze) e anche due piccoli gioielli provenienti dai festival, quei piccoli film che quasi mai arrivano in sala e che invece stavolta ce la fanno, grazie perlappunto ai festival stessi. Si tratta del thailandese Manta Ray (premio Orizzonti a Venezia 2018) e dell'italianissimo Il Varco, ammirato invece quest'anno al Lido. Cercateli e vedeteli, se ci riuscite: non resterete delusi.

martedì 8 ottobre 2019

SCORSESE: LA MARVEL NON FA CINEMA... COME DARGLI TORTO?


Eh sì, non c'è dubbio che Martin Scorsese non l'abbia proprio "toccata piano" nella sua ormai celeberrima intervista ad Empire, dove senza troppi giri di parole ha accusato la Marvel di costruire prodotti che poco abbiano a che fare col cinema. Ecco le sue testuali parole:


"Non li guardo (i film Marvel, ndr). Ci ho provato, ma non è cinema.
In tutta onestà, la cosa più vicina a quei film, per quanto siano ben fatti e abbiano attori che fanno del loro meglio viste le circostanze, sono i parchi a tema. 
Non è un cinema di esseri umani che cercano di veicolare esperienze emotive e psicologiche ad altri esseri umani..."


lunedì 7 ottobre 2019

BOX OFFICE (3 - 6 OTTOBRE 2019)


Joker su tutti, ovviamente: il film vincitore della Mostra di Venezia porta a casa più di sei milioni di euro nel primo weekend di programmazione malgrado il divieto ai minori di 14 anni, e a questo punto potrebbe davvero diventare il Leone d'oro più visto degli ultimi tempi (superando La forma dell'acqua di Guillermo del Toro, che si fermò a 8,4 milioni). Alle sue spalle resiste invece C'era una volta a... Hollywood di Tarantino: non c'è che dire, aldilà dei gusti personali sono i due film più "cult" usciti in questa prima parte di stagione, ed è davvero una gran bella classifica!

venerdì 4 ottobre 2019

JOKER


titolo originale: JOKER(USA, 2019)
regia: TODD PHILLIPS
sceneggiatura: TODD PHILLIPS, SCOTT SILVER
cast: JOAQUIM PHOENIX, ROBERT DE NIRO, FRANCES CONROY, ZAZIE BEETS, BRETT CULLEN 
durata: 119 minuti
giudizio: 


In una Gotham City lurida, spettrale e violenta, il cabarettista Arthur Fleck, attore comico di scarso successo, è costretto ad esibirsi come clown negli ospedali per sbarcare il lunario. Schizofrenico, disadattato, emarginato dalla società e dalla politica (che taglia le spese per gli psicofarmaci di cui ha bisogno) con la forza della disperazione proverà a ribellarsi diventando, quasi per caso, uno dei criminali più pericolosi e ricercati del pianeta.

mercoledì 2 ottobre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (3 - 9 OTTOBRE)


Nella settimana di Joker c'è solo Joker, o quasi: arriva in sala il Leone d'oro di Venezia, il cinecomic che ha già fatto storia, che ha sdoganato un genere certificandone la dignità e portandolo in trionfo. E' uno dei film più attesi dell'anno, che ha messo d'accordo pubblico, critica e fan, anche quelli che "un cinecomic non può vincere un premio cinematografico". Invece è successo, e succederà ancora: perchè i film, come sostengo da sempre, si dividono solo in belli e brutti...

Tuttavia, seppure per soli tre giorni e in sale selezionate, un altro piccolo grande evento arriverà sugli schermi questa settimana: è Us + Them di Roger Waters, l'emozionante film-concerto che il leader dei Pink Floyd ha voluto regalare al suo pubblico, e dove la musica, statene certi, non sarà l'unica cosa che vi farà emozionare. Sono due tra i film più belli visti al Lido, ed escono al cinema praticamente insieme: cosa chiedere di più?

lunedì 30 settembre 2019

BOX OFFICE (26 - 29 SETTEMBRE 2019)

Mentre Quentin Tarantino si conferma leader assoluto al box office (veleggia verso i dieci milioni di euro, incassi record per lui) la vera sorpresa del weekend è l'eterno Sylvester Stallone, che evidentemente può ancora contare su una vasta platea di appassionati nostagici del suo ennesimo Rambo. Discreto risultato anche per Ad Astra di James Gray, considerato che si tratta di un film abbastanza particolare e poco commerciale malgrado la presenza di un divo come Brad Pitt.

Delude invece, e parecchio, il risultato di Vivere della Archibugi: appena 250mila euro nel weekend, meno di mille euro a sala. Un flop clamoroso, complice (forse) la scarsa lungimiranza dei distributori italiani e la non eccelsa qualità artistica del film. Peccato.