giovedì 28 marzo 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (28 MARZO - 3 APRILE)


Un nuovo film di Tim Burton è sempre una bella notizia, specialmente quando (ri)porta sullo schermo un grande classico del passato come Dumbo, tenera favola Disney che pare adattarsi perfettamente alle sue corde: l'elefantino dalle grandi orecchie, deriso ed emarginato dai suoi simili, sembra proprio un personaggio "burtoniano", un "diverso" dal cuore d'oro pronto ad affrontare un mondo ostile. C'è molta curiosità e aspettativa, inutile nasconderlo.

Ma il weekend che va ad iniziare porta anche altri titoli interessanti, a cominciare da Border, piccolo film indipendente che ha incantato Cannes ed è già un cult per gli appassionati. Così come potrebbe diventarlo il duro Captive State, thriller fantascientifico con evidenti rimandi al presente, di cui si dice un gran bene. E, per chi volesse farsi due risate, la vena comica di Claudio Bisio in Bertornato Presidente, sequel del fortunato Benvenuto Presidente del 2013, pare essere una garanzia.

martedì 26 marzo 2019

PETERLOO



titolo originale: PETERLOO (GB, 2018)
regia: MIKE LEIGH
sceneggiatura: MIKE LEIGH
cast: RORY KINNEAR, PEARCE QUIGLEY, MAXINE PEAKE, DAVID MOORST
durata: 154 minuti
giudizio: 


Manchester, 1819. L'Inghilterra, uscita vincitrice ma stremata dalle guerre napoleoniche, è una nazione economicamente in ginocchio, con le classi popolari in rivolta che reclamano pane e diritti. Il 16 agosto, durante una pacifica manifestazione di protesta organizzata nel quartiere di St. Peter's Field, la Guardia Nazionale, su ordine del governo, carica la folla inerme uccidendo 15 persone e ferendone svariate centinaia. L'episodio venne ricordato nella storia come "il massacro di Peterloo", per assonanza  con la disfatta subita da Napoleone pochi anni prima. Per la democrazia inglese fu infatti la "Waterloo" dei diritti sociali.  


lunedì 25 marzo 2019

BOX OFFICE (21 - 24 MARZO 2019)

A sorpresa, lo strappalacrime A un metro da te vince il botteghino settimanale scalzando Captain Marvel: il kolossal Disney, alla terza settimana di programmazione, cede il passo attestandosi sui 9  milioni complessivi. Può darsi che arrivi a superare i dieci, in ogni caso va detto che in Italia gli incassi non sono stati stratosferici come nel resto del mondo...

Decisamente al di sotto delle aspettative anche Scappo a casa (il debutto da "solista" di Aldo Baglio) e Il professore e il pazzo, la cui presenza di due premi Oscar come Mel Gibson e Sean Penn evidentemente non è bastata per suscitare l'interesse del pubblico italiano.

giovedì 21 marzo 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (21 - 27 MARZO)


Sono addirittura quindici (!) i film in uscita in questo weekend, un'autentica follia della distribuzione italiana, che manda allo sbaraglio pellicole con scarsissimo appeal e spesso scarsissima qualità a contendersi lo scarsissimo pubblico disposto a riversarsi in sala. Di tutte queste salveremmo solo, sulla fiducia, il duro Peterloo di Mike Leigh (passato in concorso a Venezia) e forse il sentimentale Ricordi? di Valerio Mieli, anch'esso al Lido. Qualche chance anche per La conseguenza, thriller a sfondo storico con protagonista la sempre splendida Keira Knightley.

martedì 19 marzo 2019

MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITA'



titolo originale: MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITA' (ITALIA, 2019)
regia: DANIELE LUCHETTI
sceneggiatura: FRANCESCO PICCOLO, DANIELE LUCHETTI
cast: PIF, THONY, RENATO CARPENTIERI
durata: 93 minuti
giudizio: 


Dopo essere morto in un incidente stradale, a un uomo viene concesso di tornare sulla Terra per 92 minuti, per regolare i conti con la sua vita e prendere coscienza di quanto siano importanti le piccole cose, quelle di cui quasi mai ti accorgi ma che, messe tutte insieme, creano la felicità...


lunedì 18 marzo 2019

BOX OFFICE (14 - 17 MARZO 2019)

Captain Marvel, anche se con incassi dimezzati rispetto a una settimana fa, continua a dominare industurbato il box-office. Il dato saliente è però quello di Green Book, che grazie all'Oscar vinto continua a scalare le classifiche... segno che evidentemente i premi, checchè se ne dica, hanno ancora la loro importanza. Green Book è il film vincitore di Oscar più redditizio dell'ultimo decennio (parliamo di Oscar al miglior film).

 Discreto anche l'esordio di Momenti di trascurabile felicità di Luchetti (ne parleremo presto) che entra in classifica direttamente alle spalle dell'imprendibile colosso Marvel.

giovedì 14 marzo 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (14 - 20 MARZO)


Pesantezza o leggerezza? Dramma o commedia? Complessità o brio? Il weekend cinematografico entrante vi propone la scelta tra il colosso americano di turno (Boy Erased, una folle storia di riconversione sessuale) e una commedia italiana tratta da un libro di grande successo (Momenti di trascurabile felicità, di Francesco Piccolo): a ognuno il suo, in base alle vostre inclinazioni del momento!

martedì 12 marzo 2019

C'E' TEMPO



titolo originale: C'E' TEMPO (ITALIA, 2019)
regia: WALTER VELTRONI
sceneggiatura: WALTER VELTRONI, DORIANA LEONDEFF
cast: STEFANO FRESI, GIOVANNI FUOCO, SIMONA MOLINARI, FRANCESCA ZEZZA
durata: 100 minuti
giudizio: 


Stefano, studioso di arcobaleni in uno sperduto paesello di montagna, scopre di avere un fratellino minorenne che vive a Roma, cui dovrà fare da tutore in seguito alla morte dei genitori. Riluttante all'idea ma spinto dalla prospettiva di ricevere in cambio un lauto compenso, accetterà il compito, ma la convivenza con il piccolo all'inizio sarà molto difficile. Durante il viaggio di ritorno in macchina però le cose cambieranno... 

lunedì 11 marzo 2019

BOX OFFICE (7 - 10 MARZO 2019)


Come era largamente prevedibile, il ciclone Captain Marvel si "abbatte" sulle sale italiane e non ce n'è per nessuno: quasi cinque milioni di euro nel primo weekend per le avventure dell'eroina interpretata da Brie Larson, che lascia agli altri solo le briciole. Nessun altro film in classifica supera infatti il milione di euro settimanale, con l'oscarizzato Green Book che scalza dalla top ten stagionale il nostro Amici come prima, unico film italiano a resistere (finora) nei primi dieci.

Dispiace invece, personalmente, per il clamoroso flop di C'è tempo: la prima fiction diretta da Walter Veltroni raggranella appena 188mila euro, vale a dire poco più di ottocento euro per sala, equivalente a  un centinaio di spettatori in quattro giorni. Un risultato sconfortante per un film oggettivamente debolissimo e molto scolastico (ne parleremo). A ciascuno il suo mestiere, verrebbe da dire...

venerdì 8 marzo 2019

COPIA ORIGINALE





titolo originale: CAN YOU EVER FORGIVE ME? (USA, 2018)
regia: MARIELLE HELLER
sceneggiatura: NICOLE HOLOFCENER, JEFF WHITTY
cast: MELISSA McCARTHY, RICHARD E. GRANT
durata: 107 minuti
giudizio: 


La scrittrice Lee Israel, alcolizzata e caduta in disgrazia, decide per disperazione di contraffare alcune lettere di personaggi famosi per rivenderle e tirar fuori qualche soldo. Quando però scopre che la pratica può essere molto redditizia, deciderà di portarla avanti "su larga scala", finendo però sotto il controllo dell' FBI...

mercoledì 6 marzo 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (6 - 13 MARZO)

Ben dieci nuovi film in sala nel lungo weekend post-Oscar, con l'unico vero pezzo da novanta che anticipa l'uscita al mercoledi: parliamo di Captain Marvel, kolossal prodotto dalla Disney e firmato dalla celebre casa di cinecomics, che schiera Brie Larson nel ruolo della prima super-eroina in grado di salvare il mondo.

Ma oltre al fumettone di cui sopra non mancheranno altre uscite di valore, con la speranza di una distribuzione decente: si dice un gran bene di The Guilty, cupo thriller scandinavo già oggetto di culto tra i cinefili, e anche di Gloria Bell, remake fotocopia in salsa hollywoodiana del cileno Gloria, diretto dallo stesso regista (Sebastian Lelio). Per chi invece cerca atmosfere più sofisticate e malinconiche (diciamo pure radical-chic) ecco I Villeggianti, opera quarta di Valeria Bruni Tedeschi, già passato fuori concorso a Venezia.

Alla fine però, debbo confessarlo, il film che mi incuriosisce di più è il debutto nella fiction di Walter Veltroni, che con il suo C'è tempo compie un viaggio nostalgico nell'Italia che fu, un buffo on the road tra le mille contraddizioni del nostro paese... qualcuno mi toglierà la patente di cinefilo (ammesso che ce l'abbia mai avuta), eppure una chance al buon Veltroni gliela voglio concedere. Staremo a vedere!

martedì 5 marzo 2019

V PER VENDETTA (DIETRO LA MASCHERA, A CARNEVALE OGNI RECENSIONE VALE...)

Eh sì, a carnevale ogni recensione vale... tutto merito del collega blogger Marco Contin che ha avuto questa bellissima idea: pubblicare nella settimana più goliardica dell'anno una serie di recensioni a tema "mascherato", ovvero film che hanno come protagonista personaggi in maschera. Io, proprio per il giorno di martedì grasso, ho scelto una delle pellicole più "cult" in assoluto, che ancora oggi affascina per la potentissima metafora rappresentata... 



titolo originale: V FOR VENDETTA (USA, 2005)
regia: JAMES McTEIGUE
sceneggiatura: LARRY E ANDY WACHOWSKI
cast: HUGO WEAVING, NATALIE PORTMAN, STEPHEN REA, JOHN HURT, STEPHEN FRY
durata: 132 minuti

In un futuro distopico, in un' Inghilterra retta da un governo autoritario e repressivo, un misterioso uomo mascherato che si fa chiamare "V" prova, da solo, ad organizzare la rivolta compiendo atti di terrorismo. Per lo stesso scopo rapirà la giovane Evie, una ragazza orfana figlia di genitori dissidenti, cercando di reclutarla per la sua causa.



lunedì 4 marzo 2019

BOX OFFICE (28 FEBBRAIO - 3 MARZO 2019)

In assenza di uscite importanti il botteghino langue, e la situazione certo non è rosea: le statistiche parlano in un 30% di entrate in meno rispetto alla stagione scorsa, un salasso. Ora tutti attendono a gloria il primo vero blockbuster del nuovo anno, ovvero Captain Marvel (che uscirà giovedì), distribuito a tappeto dalla Disney.

Nel frattempo troviamo in vetta alla classifica, a sorpresa, l'ultimo episodio di Dragon Ball, che precede Green Book, i cui incassi sono rinvigoriti grazie all'Oscar vinto. Discreto ma non eccezionale il risultato di Domani è un altro giorno,  con 700mila euro nel primo weekend. Ci si aspettava qualcosina di più... sempre meglio comunque del clamoroso flop de La Casa di Jack: l'ultimo Von Trier raggranella poco di 100mila euro in un centinaio di sale: i tempi d'oro del "grande provocatore" sembrano finiti.

sabato 2 marzo 2019

DOMANI E' UN ALTRO GIORNO


titolo originale: DOMANI E' UN ALTRO GIORNO (ITALIA, 2019)
regia: SIMONE SPADA
sceneggiatura: GIACOMO CIARRAPICO, LUCA VENDRUSCOLO
cast: MARCO GIALLINI, VALERIO MASTANDREA, ANNA FERZETTI, BARBARA RONCHI
durata: 100 minuti
giudizio: 


Giuliano, attore malato di cancro, decide di interrompere le cure e vivere serenamente la fase terminale della malattia. Il suo migliore amico, Tommaso, ingegnere che vive in Canada ed ha una paura matta di volare, salta sul primo aereo per raggiungere Roma e dirgli addio...