giovedì 21 novembre 2019

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (21 - 27 NOVEMBRE)


Per molti è stato il Leone d'oro mancato dell'ultima Mostra di Venezia, dove si è dovuto accontentare del Gran Premio della Giuria a causa dell'assurdo ostracismo messo in atto della presidentessa Lucrecia Martel, che  ancora rinfaccia a Roman Polanski la sua grottesca vicenda giudiziaria che si trascina ormai da oltre quarant'anni. E non è un caso che il suo ultimo, bellissimo film, L'ufficiale e la spia (in originale "J'accuse!" - io accuso!) tocchi neanche troppo velatamente anche questo aspetto... io vi consiglio solo di vederlo, perchè merita davvero.

Ma il weekend cinematografico che va ad iniziare vede anche l'uscita dell'interessante fantasy Light of my life, opera prima da regista di Casey Affleck, nonchè il ritorno dell'irriverente Cetto Laqualunque (alias Antonio Albanese) alla sua terza avventura. E speriamo che un minimo di distribuzione ce l'abbia anche Aspromonte, la Terra degli Ultimi, l'ultimo (bel) lavoro di Mimmo Calopresti.



L'UFFICIALE E LA SPIA
(di Roman Polanski, Francia 2019)
La ricostruzione rigorosa, accurata, di uno dei casi giudiziari più famosi della storia ("l'affaire Dreyfus"). Film dal doppio significato: uno simbolico, che mostra al pubblico la genesi della dittatura e i prodromi delle discriminazioni razziali (la civilissima Francia fu una delle prime nazioni al mondo a perseguitare gli ebrei), l'altro strettamente personale, dove Polanski urla a denti stretti la sua rabbia verso la vicenda giudiziaria che lo perseguita ormai da decenni.
guarda il trailer
aspettativa: 


LIGHT OF MY LIFE
(di Casey Affleck, USA 2019)
In un mondo devastato dalle malattie, dove un'epidemia ha ucciso quasi tutte le donne, un padre e la sua unica figlia sopravvivono nascondendosi tra la rovine. Fantascienza distopica dal plot non certo originalissimo, ma Casey Affleck alla sua prima regia di fiction dimostra padronanza dei mezzi e un sguardo interrogativo non comune sulle sorti dell'umanità.
guarda il trailer
aspettativa: 





CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE
(di Giulio Manfredonia, Italia 2019)
Il ritorno di Cetto Laqualunque, personaggio "emblematico" dei nostri tempi ideato da Antonio Albanese, giunto ormai alla sua terza avventura cinematografica. Il dubbio che ci poniamo è cosa possa ancora dirci di nuovo questa ennesima metafora del malaffare, in un'Italia dove da tempo la realtà ha tristemente superato la fantasia...
guarda il trailer
aspettativa: 





ASPROMONTE, LA TERRA DEGLI ULTIMI
(di Mimmo Calopresti, Italia 2019)
Calabria, anni '50. In un paesino dell'Aspromonte una donna muore di parto perchè il dottore non è riuscito ad arrivare in tempo per le impervie stradine di montagna. Gli abitanti allora decidono di ribellarsi al degrado e costruire una strada, sfidando la 'ndrangheta. Mimmo Calopresti gira un durissimo western tutto made in Italy, per riflettere sui problemi del nostro tempo attraverso una vicenda del passato. Nel cast Valeria Bruni Tedeschi, Marcello Fonte e Sergio Rubini.
guarda il trailer
aspettativa: 


ESCONO ANCHE:

COUNTDOWN (di Justin Dec, USA 2019)
PLOI (di Arni Asgeirsson, Islanda 2019)
TUTTI I RICORDI DI CLAIRE (di Julie Bertuccelli, Francia 2018)
I RACCONTI DI PARVANA (di Nora Twomey, Canada 2017)
FRIDA, VIVA LA VIDA (di Gianni Troilo, Italia 2017)

2 commenti:


  1. Absolutely fantastic job you have done here.This is so nice.Thanks for sharing.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...