sabato 16 giugno 2018

LA STANZA DELLE MERAVIGLIE




titolo originale: WONDERSTRUCK (Usa, 2017)
regia: TODD HAYNES
sceneggiatura: BRIAN SELZNICK
durata: 117 minuti
giudizio:


giovedì 14 giugno 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (14 - 20 GIUGNO)


Settimana fiacca per le uscite cinematografiche, molte delle quali vecchie di anni e chiari "fondi di magazzino". Con però una bella eccezione: il ritorno sugli schermi di Todd Haynes non può che farci felici, e sebbene il suo ultimo film La stanza delle meraviglie non sia andato benissimo in patria, è un titolo su cui scommettere ad occhi chiusi. Curiosità anche per A quiet passion, biografia di Emily Dickinson diretta dal veterano Terence Davies.

lunedì 11 giugno 2018

BOX OFFICE (7 - 10 GIUGNO 2018)


Ogni tanto (per fortuna!) c'è ancora qualche bellissima notizia che ti restituisce un po' di fiducia in questo malandato paese... è solo cinema, certo, ma constatare che la riedizione di 2001: odissea nello spazio è stato, seppure per soli due giorni (quelli in cui è stato programmato) il film più visto in  Italia non può non farci saltare di gioia.

A distanza di 50 anni esatti dalla sua uscita il capolavoro senza tempo di Stanley Kubrick è ancora primo al box-office: non lo trovate nella classifica sottostante perchè questa tiene in considerazione sono gli incassi del weekend, ma con i suoi 176mila euro incassati, lo ripeto, in soli due giorni, 2001 starebbe comunque davanti a Soderbergh, Garrone e la Rohrwacher. Che dire? Solo applausi!

sabato 9 giugno 2018

A BEAUTIFUL DAY




titolo originale: YOU WERE NEVER REALLY HERE (Gb, 2017)
regia: LYNNE RAMSAY
sceneggiatura: LYNNE RAMSAY
durata: 95 minuti
giudizio:


giovedì 7 giugno 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (7 - 13 GIUGNO)


Sarà così per tutta l'estate: un grande blockbuster a settimana (o quasi) insieme a tante altre uscite, anche interessanti, gettate in pasto al disinteresse e alla calura. Ed è un peccato, perchè anche in questo weekend,  oltre al colosso Jurassic World, ci sono almeno un paio di pellicole italiane che promettono bene (Tito e gli Alieni e La terra dell'abbastanza) oltre all'ultimo film di Laurent Cantet, autore di un cinema sempre impegnato e coerente. Diamogli una chanche.

martedì 5 giugno 2018

DOGMAN





titolo originale: DOGMAN (Italia, 2018)
regia: MATTEO GARRONE
sceneggiatura: UGO CHITI, MASSIMO GAUDIOSO, MATTEO GARRONE
durata: 102 minuti
giudizio:


lunedì 4 giugno 2018

BOX OFFICE (31 MAGGIO - 3 GIUGNO 2018)

Arriva il caldo e le sale si svuotano: anomalia tutta italiana, ma abitudine difficilissima da sradicare. Incassi ai minimi termini e proiezioni spesso per pochi intimi, gli irriducibili del grande schermo. Aggiungete poi anche la sciagurata distribuzione italiana, che fa uscire i due film italiani premiati a Cannes (quasi) nello stesso momento e avrete il quadro completo dell'asfittico box office di inizio giugno.

Si salva solo Dogman di Garrone, che in qualche modo riesce a raggiungere la dignitosa soglia dei due milioni, mentre Lazzaro Felice porta a casa appena 135mila euro, risultato desolante. E non è ancora arrivata l'estate...

giovedì 31 maggio 2018

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (31 MAGGIO - 6 GIUGNO)

Al suo terzo film, Alice Rohrwacher è già una veterana del Festival di Cannes, strappando premi ad ogni partecipazione: con Lazzaro Felice, in uscita questo weekend, ha vinto quello per la sceneggiatura, e la curiosità di vederlo è forte.

Per chi invece preferisce un cinema più classico e popolare, dall'America arrivano due titoli che il pubblico probabilmente gradirà: il nuovo di Steven Soderbergh (sempre alle prese con le rapine...) e l'impegnato End of Justice, con Denzel Washington nei panni di un avvocato costretto a scegliere tra soldi ed etica. Tema sempre attuale.

martedì 29 maggio 2018

MEKTOUB, MY LOVE : CANTO UNO



titolo originale:
MEKTOUB, MY LOVE: CANTO UNO (Francia, 2017)

regia: ABDELLATIF KECHICHE
sceneggiatura: ABDELLATIF KECHICHE, GHALIA LACROIX
durata: 174 minuti
giudizio:

lunedì 28 maggio 2018

BOX OFFICE (24 - 27 MAGGIO 2018)

Onore e rispetto (si scherza, ovviamente) per i circa 4mila cinefili "duri e puri" che nel weekend sono andati a vedere Mektoub, My Love - canto uno di Abdellatif Kechiche, forse il film più bello attualmente in programmazione: incassi ridicoli (meno di 30mila euro) e sale deserte, ennesima riprova dell'impoverimento culturale del nostro paese.

Del resto, nemmeno il nuovo Star Wars fa sfracelli (appena 1,5 milioni per Solo, il risultato più basso della storia) a testimonianza della stanchezza di una saga ormai tenuta su solo per ragioni di marketing, mentre resta a galla Dogman: stesso incasso di Star Wars, ma con la metà degli schermi. Poteva andare molto peggio.