lunedì 24 agosto 2015

IL CINEMA CHE VERRA' : DIECI TITOLI (SPERIAMO) IMPERDIBILI DA QUI A NATALE...

Jennifer Lawrence, ormai regina nell'ultimo
 episodio degli Hunger Games
Su una cosa tutti gli addetti ai lavori sono d'accordo: quella che sta per partire sarà la stagione della verità per il cinema di casa nostra, inteso come industria e volume d'affari: dopo un'annata interlocutoria (ma non negativa) come quella appena trascorsa (di cui abbiamo già parlato in questo pezzo), da qui a Natale sarà infatti un fuoco di fila di uscite "pesantissime" a livello di budget e, si spera, di incassi al botteghino, che dovrà per forza di cose invertire la tendenza degli ultimi anni.

E si comincia fin da subito, con due "colossi da novanta" già in sala come Mission Impossible e Ant Man, per poi proseguire in autunno con il nuovo episodio "bondiano" di Spectre e l'ultimo capitolo della saga degli Hunger Games, fino ad arrivare alla clamorosa "battaglia di Natale" dove a fronteggiarsi saranno lo strombazzatissimo sequel di Star Wars firmato J.J. Abrams, l'atteso ritorno di Steven Spielberg con Il ponte delle spie, a cui si aggiungerà nientemeno che un altro western firmato Quentin Tarantino. Per non parlare poi del ciclone-Zalone, il cui nuovo film, Quo Vado?, arriverà inesorabile per capodanno. Insomma, ci sarà da divertirsi!

Ma anche per chi è cinefilo "doc" non mancherà pane per i suoi denti: è il cinema che ci interessa di più, quello di qualità e che non pensa esclusivamente agli incassi... e come ogni anno vi segnalo dieci-titoli-dieci sui quali, a mio modestissimo e personalissimo parere, si può scommettere davvero a scatola chiusa. Segnateveli; di sicuro ne riparleremo!


SANGUE DEL MIO SANGUE (di Marco Bellocchio - uscita prevista: 10 settembre)
Un film di Bellocchio è sempre un evento, e merita a prescindere la visione. L'ultimo film del maestro di Bobbio esce in contemporanea con la Mostra di Venezia, dove punta dritto al Leone d'oro. Girato nel paese natìo del regista, è la storia (onirica) sospesa tra l'attualità e il XVII secolo, di una giovane suora murata viva per aver cercato sedurre un soldato. Quattro secoli dopo, un ispettore ministeriale scoprirà che nell'antico edificio abita ancora una persona misteriosa, che esce solo di notte...



VIA DALLA PAZZA FOLLA (di Thomas Vinterberg - uscita prevista: 24 settembre)
L'attesissimo nuovo film del regista di Festen e Il sospetto è l'adattamento dell'omonimo romanzo di Thomas Hardy del 1874: la folle storia d'amore dell'indomita e anticonformista Betsabea che, nell'Inghilterra vittoriana, è contesa da tre uomini diversi (un umile pastore, un soldato, un ricco proprietario terriero). Ottimo cast: Carey Mulligan, Michael Sheen, Tom Sturridge, Matthias Schoenaerts, Juno Temple.


SICARIO (di Denis Villeneuve - uscita prevista: 24 settembre)
Il canadese Villeneuve è uno che difficilmente delude... specie quando ha a che fare con soggetti altamente drammatici e tesissimi come questo: siamo al confine tra Messico e Stati Uniti, e una recluta dell'FBI viene arruolata dal capo di una task force governativa per combattere il feroce cartello dei narcotrafficanti che semina il panico nel territorio. La moralità e l'integrità della giovane donna sarà messa a dura prova dai metodi piuttosto "spicci" del suo superiore. Con Emily Blunt, Benicio del Toro e Josh Brolin.


LIFE (di Anton Corbijn - uscita prevista: 8 ottobre)
Nel sessantesimo anniversario della scomparsa di James Dean, un film prova a scavare nella genesi del Mito riportando alla luce un episodio poco conosciuto al grande pubblico, ovvero i dieci giorni trascorsi da Dean in compagnia del fotografo Dennis Stock, incaricato di confezionare un servizio su di lui per la celebre rivista Life. Sarà l'occasione per conoscere meglio e mettere a nudo un attore che diventerà icona suo malgrado. Con Robert Pattinson, Dane De Haan e la nostra Alessandra Mastronardi.

THE WALK (di Robert Zemeckis - uscita prevista: 8 ottobre)
Il 7 agosto 1974 il francese Philippe Petit camminò per 45 minuti, senza alcuna protezione, sopra una corda tesa tra le Torri Gemelle del World Trade Center, a oltre 400 metri di altezza. Robert Zemeckis ci ha abituati nel suo cinema alle sfide impossibili di uomini soli contro tutti (Cast Away, Contact, Forrest Gump) centrando quasi sempre l'obiettivo. Regista troppo spesso ingiustamente sottovalutato, Zemeckis è specialista nel coniugare il coraggio e la creatività umana alla magia degli effetti speciali... motivo per cui attendiamo con ansia questo film (con Joseph Gordon-Levitt protagonista).


EVERYBODY WANTS SOME (di Richard Linklater - uscita prevista: ottobre)
A detta dello stesso regista, è l'ideale continuazione di Boyhood: il film racconta la vita, le speranze, gli ideali, le amicizie, gli amori di un gruppo di giovani matricole in un college degli anni '80, unite dalla passione per il baseball. Da sempre abile investigatore delle tematiche giovanili, Linklater prova a ripetere il "miracolo" del film precedente, con un occhio di riguardo per le colonne sonore dell'epoca (il titolo si riferisce a un brano dei Van Halen)


THE LOBSTER (di Yorgos Lanthimos - uscita prevista: ottobre)
In futuro ormai prossimo le leggi impongono la convivenza forzata tra coppie di esseri umani. Chi è ancora single oltre una certa età viene "costretto" a cercarsi una compagna, pena la regressione allo stato animalesco... al suo debutto "americano", il regista ellenico Lanthimos sfrutta la fantascienza distopica per indagare sui paradossi e le convenzioni imposte dalla società, tra violenze e ipocrisie. Premio della Giuria all'ultimo Festival di Cannes.

 

SUFFRAGETTE (di Sarah Gavron - uscita prevista: novembre)
La lotta per il voto alle donne nell'Inghilterra perbenista di inizio XX secolo: la coraggiosa Emmeline Pankhurst è la leader del movimento femminista locale, che lotta come un leone per svegliare le coscienze di un paese ancora tremendamente conservatore. La interpreta Meryl Streep, alla caccia dell'ennesimo oscar, ma siamo sicuri che anche la partner Carey Mulligan non sfigurerà. Aggiungeteci un attore "mostruosamente" bravo come Brendan Gleeson e il cerchio si chiude...



IL CASO SPOTLIGHT (di Thomas McCarthy - uscita prevista: 15 novembre)
Lo vedremo in anteprima al Lido questo filmone di denuncia sugli abusi sessuali dei preti, per anni tenuti nascosti dalla reticenza della Chiesa Cattolica. Il film di McCarthy ricostruisce l'inchiesta del giornale americano Boston Globe, che nel 2002 sviscerò le nefandezze dei prelati mettendo in serio imbarazzo il pontificato di Karol Wojtyla. Cast da capogiro: Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber, Stanley Tucci.


THE HATEFUL EIGHT (di Quentin Tarantino - uscita prevista: dicembre)
Hype a mille, al solito, quando esce un nuovo film di Tarantino. Stavolta la scommessa è tremenda: riuscirà il prode Quentin a fare un western ancora più bello del precedente Django Unchained? Lui si nasconde, ma intanto va sul sicuro, scritturando Ennio Morricone per le musiche e un pugno di fedelissimi per i ruoli da protagonista (Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Jennifer J. Leigh). Uscirà a Natale, scontrandosi con Star Wars e Zalone... lotta fra titani!



18 commenti:

  1. Ti metto altri tre titoli: Mistress America, Trainwreck e Operazione U.N.C.L.E. L'ultimo film di Baumbach non l'ho ancora visto, ma Trainwreck fa morire dal ridere con una Amy Schumer One Woman Show e il film di Ritchie è un bel giocattolone stiloso anni Sessanta da far invidia a James Bond! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque bei titoli, peccato che perderò Bellocchio, ma a parte Hunger Games, li andrei a vedere tutti!

      Elimina
    2. "Operazione U.N.C.L.E." è già uscito anche qui da noi, e onestamente non l'ho trovato memorabile... ma faccio poco testo perchè non amo il genere. Gli altri due invece non li conosco, però me li segno ;)

      Elimina
  2. Tutti titoli che mi ispirano, specie quello di Vinterberg e Lanthimos. E che mi fanno dimenticare l'odiosa Katniss a inizio articolo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perchè ce l'avete tutti con Katniss? :D "Hunger Games" è un ottimo compromesso tra cinema mainstream e una punta d'impegno. Io non me lo perdo. Anche a me incuriosisce molto Lanthimos... sono "malato" di fantascienza, è risaputo!

      Elimina
  3. Tutti film attesissimi, dopo la penuria di questa estate, l'imminente scorpacciata venezia e questa stagione dai gran nomi sono ancora più allettanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e noi ci buttiamo a capofitto!
      A cominciare dal film di Bellocchio, che vedremo in anteprima al Lido: mi incuriosisce non poco, a leggere la trama (senza sapere che il regista è lui) diresti che è una puttanata allucinante. Ma Bellocchio non ha mai deluso, quindi l'attesa aumenta! :)

      Elimina
  4. L'ennesimo film sulla pedofilia ecclesiale mi pare tutt'altro che imperdibile. A prescindere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una tua opinione. Io non boccio i film a priori. E' vero che l'argomento non è proprio originalissimo, ma ritengo che di certe cose più se ne parla e meglio è... e comunque cast e produzione fanno ben sperare. Vedremo.

      Elimina
  5. Ottima presentazione, sei specialista nel far venire l'acquolina in bocca!
    Una cosa, però: perchè parli di stagione interlocutoria quella appena conclusa? Eppure abbimamo visto tanti bei film, tu stesso hai scritto in un altro articolo che non ha mai dato tante "stellette" come quest'anno...
    E' solo una curiosità. Rinnovo i complimenti.
    Un abbraccio.
    Mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Mauro mi riferivo più all'aspetto commerciale, quest'anno nessun film ha fatto sfracelli al botteghino. Dal punto di vista qualitativo sono assolutamente d'accordo con te! :)

      Elimina
  6. Aspetto il nuovo film di Tarantino come gli ebrei aspettano il Messia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai hype fu più alto... l'unica speranza è che, una volta uscito, si riesca a fare un dibattito equilibrato e ragionevole (parlo in generale, ovviamente) lasciando da parte l'integralismo dei fan "duri e puri". Me lo auguro fin d'ora.

      Elimina
  7. Piatto ricco ... mi ci ficco! :) tanti titoli golosi. Ps. Povera Kat ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Manu! Kat ti sarà riconoscente ;)

      Elimina
  8. Io attendo da tempo con ansia "Knight of Cups"...se non sbaglio dovrebbe uscire a dicembre.
    Un saluto
    Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli ultimi film di Malick hanno parecchio raffreddato i miei entusiasmi... anche se, comunque, un'opera del maestro merita a prescindere la visione!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...